Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Coronavirus, ultime notizie dal mondo. Germania, a Berlino 41 scuole richiuse per casi Covid. India: “Vaccino entro fine anno”

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 23 Ago. 2020 alle 07:25 Aggiornato il 23 Ago. 2020 alle 17:54
4
Immagine di copertina
Credit: EPA/JUSTIN LANE

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Sono oltre 23 milioni i casi di Coronavirus registrati finora nel mondo: la pandemia – che ha provocato ad oggi oltre 800mila morti – ha il suo epicentro in questa fase tra Stati Uniti e Brasile, mentre l’Italia è attualmente il 17esimo paese più colpito (qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia). Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, domenica 23 agosto 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 16,00 – Usa, stasera da Trump annucerà “svolta terapeutica” – Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump annuncerà questa sera alle 18 (mezzanotte in Italia) “una grande svolta terapeutica” nella lotta al Coronavirus. Lo ha detto in un tweet la portavoce della Casa Bianca, Kayleigh McEnany. L’annuncio sarà dato alla presenza del ministro della Salute, Alex Azar, e del capo della Food and Drug Administration (Fda), Stephen Hahn. L’annuncio arriva dopo la polemica con l’agenzia per la sicurezza dei farmaci e dei prodotti alimentari, seguita alla dichiarazione di un dirigente della Fda che aveva minacciato le dimissioni se l’amministrazione Trump approverà il vaccino prima che ne siano dimostrate efficacia e sicurezza.

Ore 11,30 – Regno Unito, scontro tra Governo e opposizione su riapertura scuole – Il leader dell’opposizione laburista britannica, Keir Starmer, ha accusato il governo di “incompetenza” per il “rischioso” piano per riaprire le scuole a settembre. ma l’esecutivo del premier, Boris Johnson, tira dritto e avverte che ritardare il calendario “non è una opzione”. “Voglio che i bambini tornino a scuola il mese prossimo e spero che il primo ministro mantenga tale impegno. Tuttavia, quella promessa è in serio pericolo dopo una settimana di caos, confusione e incompetenza da parte del governo”, afferma Starmer in un’intervista all’Observer. Una fonte del governo ha assicurato al Sunday Times che tornare in classe è una priorità nazionale: “Che le scuole non riaprano non è un’opzione. Il fallimento non è un’opzione”, ha avvertito., dopo che consulenti medici delle quattro regioni britanniche hanno assicurato che i rischi a lungo termine per i bambini di tenere le scuole chiuse sono maggiori rispetto a quelli comportati dalla ripresa delle lezioni. I medici sottolineano “la necessità di mantenere la distanza sociale” e altre misure per limitare la trasmissione “sia all’interno che all’esterno della classe, in particolare tra i lavoratori e tra studenti più anziani e adulti”. Il Regno Unito sta registrando più di mille nuovi casi quotidiani da tre giorni.

Ore 11,00 – Russia, altri 4.852 casi- La Russia ha registrato nelle ultime 24 ore altri 4.852 casi di Coronavirus e 73 morti. Il totale delle infezioni sale così a 956.749 e quello dei decessi a 16.383.

Ore 10,00 – India: “Vaccino pronto entro fine anno” – L’India avrà un vaccino contro il Covid-19 entro la fine di quest’anno. lo ha annunciato il ministro della Salute e del benessere familiare, Harsh Vardhan, citato dalla Cnn. “Uno dei nostri candidati al vaccino è nella terza fase di sperimentazione clinica. Siamo molto fiduciosi che sarà sviluppato entro la fine di quest’anno”, ha detto il ministro.

Ore 09,00 – Usa, Biden: “Pronti a lockdown se chiesto dagli scienziati” – Il candidato democratico alle presidenziali Usa del 3 novembre, Joe Biden, ha assicurato che, se eletto, sarebbe disposto a chiudere nuovamente il Paese se gli scienziati dovessero raccomandare la misura. “Ascolterei gli scienziati, chiuderei il Paese, ha detto Biden durante durante un’intervista all’Abc insieme alla candidata dem alla vice presidenza, Kamala Harris, andata. Biden ha assicurato che sarebbe “pronto a fare tutto il necessario per salvare vite umane, perché – ha spiegato – non possiamo far ripartire il Paese finché non avremo controllato il virus”.

Ore 08,00 – In Brasile altri 892 morti e 50.032 casi – Il Brasile ha registrato nelle ultime 24 ore altri 892 decessi legati al Coronavirus, per un totale oltre 114.000 morti, e altri 50.032 casi di contagio, per un totale di infezioni che si avvicina a quota 3,6 milioni.

Ore 06,00 – Germania, a Berlino 41 scuole richiuse per casi di Covid – Nella capitale tedesca Berlino sono state richiuse 41 scuole per casi di contagio di Covid-19 appena due settimane dopo la riapertura. Lo riporta il Guardian. A Berlino in totale sono 825 le scuole aperte ma già decine di insegnanti e centinaia di studenti sono in quarantena. La capitale è stata una delle prime città in Germania a riaprire le sue scuole dopo le vacanze estive. I bambini sono obbligati a indossare la mascherina nei corridoi, durante le pause e quando entrano in classe, ma possono toglierla una volta seduti al loro posto e iniziata la lezione.

Ore 01,00 – Oltre 800mila morti, il mondo vara nuove restrizioni – Il bilancio dell’epidemia di Coronavirus ha superato le 800 mila vittime, mentre diversi Paesi aumentano le restrizioni nel tentativo di impedire il manifestarsi di una seconda ondata. L’Europa occidentale, in particolare Spagna, Italia, Germania e Francia, è stata colpita da livelli di infezione che non si vedevano da molti mesi e in Asia la Corea del Sud è stata l’ultima nazione ad annunciare restrizioni In tutto il mondo, dal 6 giugno il numero di morti è raddoppiato con 100.000 decessi solo negli ultimi 17 giorni, mentre sono stati segnalati oltre 23 milioni di casi. L’America Latina è la regione più colpita, mentre più della metà dei decessi globali sono stati segnalati negli Stati Uniti, Brasile, Messico e India. Venerdì scorso l’Oms si è detta  ottimista sulla capacità di contenere la pandemia in meno di due anni e il capo dell’Organizzazione, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha tracciato un parallelo con la pandemia di Spagnola del 1918 costata la vita a 50 milioni di persone. “Abbiamo uno svantaggio di globalizzazione, vicinanza, connessione, ma un vantaggio di una tecnologia migliore, quindi speriamo di porre fine a questa pandemia prima di meno di due anni”, ha detto. Senza un vaccino utilizzabile ancora disponibile, lo strumento più importante che i governi hanno a disposizione è quello di limitare le loro popolazioni o imporre le distanze sociali. La Corea del Sud ha annunciato un aumento delle restrizioni sabato, dopo che sono stati segnalati 332 nuovi casi nelle ultime 24 ore, la cifra giornaliera più alta dall’inizio di marzo. “Siamo in una fase molto precaria in cui potremmo vedere l’inizio di una seconda ondata a livello nazionale”, ha detto il ministro della Salute Park Neung-hoo in una conferenza stampa. Le misure includono restrizioni su raduni e attività, tra cui gli sport professionistici, che si giocheranno a porte chiuse, mentre le spiagge a livello nazionale verranno chiuse. In Germania, un’università ha dato il via a una serie di concerti pop come esperimento di massa: l’obiettivo è vedere se eventi con 2.000 persone possano riprendere in sicurezza. In Libano, dove si stanno ancora affrontando le conseguenze della devastante esplosione che reso inagibile parte della città, si teme che il fragile sistema sanitario faccia fatica a far fronte a un ulteriore picco di casi di COVID-19, soprattutto dopo che alcuni ospedali vicino al porto sono stati danneggiati. Le Americhe hanno sopportato il peso maggiore del virus in termini di salute, rappresentando oltre la metà dei decessi nel mondo. “Guidiamo il mondo nelle morti”, ha detto giovedì Joe Biden, accettando la nomina a candidato del partito democratico alle elezioni presidenziali statunitensi. Il paese conta 176.332 morti su 5,7 milioni di infezioni. I nuovi casi quotidiani negli Stati Uniti sono in calo da settimane, ma gli esperti non sono sicuri che gli americani avranno la disciplina che serve a tenere sotto controllo l’epidemia. I paesi dell’America Latina stanno pagando il prezzo più alto non solo per numero di morti, ma per l’espansione dell’attività criminale e l’aumento della povertà. Senza una reazione politica efficace, “a livello regionale si può parlare di una regressione fino a 10 anni nei livelli di povertà multidimensionale”, ha detto all’Afp Luis Felipe Lopez-Calva del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite. Ma l’OMS ha detto che la pandemia sembra stabilizzarsi in Brasile, e qualsiasi inversione della sua dilagante diffusione nel Paese sarebbe “un successo per il mondo”.

CORONAVIRUS, ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Brasile: superata quota 113mila morti – Nelle ultime 24 ore in Brasile si sono registrati 1.054 decessi per Covid-19. Il computo totale delle vittime ha raggiunto quota 113.358. Complessivamente in Brasile si sono registrati 3,53 milioni di contagi. Lo rende noto il ministero della Salute brasiliano.

Studio Germania, su nuovi contagi non pesano le scuole – La riapertura delle scuole non ha avuto un ruolo determinante nell’aumento dei nuovi contagi da corona in Germania. E’ quanto afferma in uno studio il Robert Koch Institut (Rki), il centro epidemiologico tedesco, stando al quale negli istituti scolastici tedeschi, a tre settimana dalla riapertura – che in realtà varia nei diversi Laender – si sono registrate complessivamente 150 nuove infezioni. Anche ristoranti, alberghi o uffici non sono considerati luoghi primari d’infezioni. Più determinante, secondo l’Rki, le infezioni nelle conduzioni familiari e nelle case di cura per anziani, dove si registra la casistica più ampia. Soprattutto negli ospizi, in caso di focolaio si sono contagiati in media quasi 19 persone. Difficile, invece, valutare le infezioni sui treni, perché da lì è più complicato ripercorrere i contatti.

Afp, superati 800 mila morti nel mondo – Nel mondo sono stati superati gli 800mila morti per Coronavirus. Lo riferisce l’agenzia di stampa francese Afp.

Superati i 23 milioni di casi nel mondo – I contagi mondiali da Covid-19 hanno superato i 23 milioni. E’ quanto risulta dai dati aggiornati dalla Johns Hopkins University, che si basa sulle informazioni ufficiali fornite dai paesi. Il numero di decessi aveva superato poche ore fa la quota di 800 mila. Al primo posto in entrambi i casi ci sono gli Stati Uniti, con 5,6 milioni di casi accertati e 175 mila morti.

India, oltre 69mila casi in un giorno: è nuovo record negativo – Nuovo record di aumento giornaliero di casi Covid-19 in India: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 69.878 nuovi contagi e 945 decessi. Numeri che portano il bilancio totale dei casi a 2.975.702 e quello delle vittime a 55.794, secondo i dati del Ministero della Salute.

Leggi anche: 1. Cosa cambia con le linee guida dell’ISS per la riapertura delle scuole / 2. Esclusivo TPI: “La scuola così non è sicura”. Le lettere di diffida degli insegnanti ai presidi / 3. Fontana: “Il Covid? Con l’autonomia la Lombardia avrebbe evitato molti errori” / 4. “Ha la febbre? Prenda una Tachipirina e vada comunque a fare il test”: l’assurda storia di una milanese / 5. Coronavirus, in Italia contagi aumentati del 141% nell’ultimo mese. Cartabellotta (Gimbe): “Preoccupati” / 6. Antonelli (Cts): “Le terapie intensive reggono bene. L’età media dei contagiati si è abbassata”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

4
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.