Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:04
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Taiwan, cittadini in fila per le donazioni all’Italia: “Non scordiamo cosa avete fatto per noi in passato”

Immagine di copertina

In queste lunghe settimane di emergenza Coronavirus, in cui tutto il mondo – seppur in misura minore o peggiore – si trova a navigare nelle stesse “cattive acque”, per fortuna non mancano grandi esempi di solidarietà. Come quella che giunge da Taiwan, Paese dove i cittadini hanno già raccolto più di tre milioni di dollari per aiutare l’Italia a sconfiggere il Covid-19. E se la presidente Tsai Ing-wen la scorsa settimana ha annunciato una donazione di dieci milioni di mascherine da parte di Taipei a chi si trova in maggiore difficoltà, con 500mila di questi dispositivi destinati proprio all’Italia, nel frattempo i cittadini della piccola nazione insulare asiatica hanno deciso di raccogliere dei soldi e inviarli all’Italia come forma di gratitudine nei confronti dei preti che, dopo la Seconda Guerra Mondiale, hanno aiutato Taiwan nella costruzione di ospedali e strutture sanitarie.

Quando il Paese versava in condizioni di estrema povertà a seguito della guerra, infatti, la Chiesa aiutò i cittadini taiwanesi a rialzarsi e ricostruire la loro realtà: come racconta un sacerdote in un video realizzato dall’agenzia AFP, infatti, negli anni Cinquanta a Taiwan i cittadini avevano bisogno di tutto e i preti italiani aiutarono la popolazione portandogli cibo e soldi. “Ora che l’Italia ha bisogno – spiega un sacerdote nel video – i cittadini di Taiwan vogliono restituire quel prezioso aiuto”. “Non dimenticano cosa l’Italia ha fatto per loro”, ha poi aggiunto il prete. Nel video è possibile vedere, infatti, moltissimi cittadini in coda intenti a donare denaro per inviarlo al nostro Paese, alle prese come molti altri con l’epidemia dovuta al diffondersi del Coronavirus.

Leggi anche: 1. Conte risponde a TPI e scarica Fontana: “Se la Lombardia avesse voluto, avrebbe potuto tranquillamente fare la Zona Rossa ad Alzano e Nembro” / 2. La Regione Lombardia risponde a Conte: “Zona Rossa ad Alzano e Nembro chiesta il 3 marzo”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”
Esteri / Variante Delta, Fauci: “Vaccinati o no, la contagiosità dei positivi è identica”
Esteri / Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"