Covid ultime 24h
casi +13.571
deceduti +524
tamponi +279.762
terapie intensive -26

Marito e moglie separati dal vetro della quarantena: insieme da 60 anni oggi divisi dal Coronavirus

Lui è in quarantena. Lei lo saluta dalla finestra. La foto commovente della coppia sposata da 60 anni oggi divisa dal Coronavirus

Di Angelica Pansa
Pubblicato il 6 Mar. 2020 alle 12:58 Aggiornato il 9 Mar. 2020 alle 14:03
5.7k
Immagine di copertina
Credit: EPA/STEPHEN BRASHEAR

La storia di Dorothy e Gene: marito e moglie separati dal Coronavirus

Lui è in quarantena, lei lo saluta dalla finestra. Dorothy e Gene stanno insieme da 60 anni e non si sono mai lasciati. Ma oggi a dividere marito e moglie è il Coronavirus. La commovente scena è stata immortalata negli Stati Uniti, fuori dal Life Care Center di Kirkland nello stato di Washington.

Dorothy Campbell ha 88 anni, suo marito Gene 89 ed è “rinchiuso” in quarantena in una casa di riposo di Kirkland. La residenza anni azzurri del Life Care Center è diventata tristemente nota per essere l’epicentro dell’epidemia che sta colpendo lo stato di Washington, a cui sono collegate almeno 6 delle 12 morti da Coronavirus registrate. Tutti i pazienti sono stati messi in quarantena all’interno della struttura, incluso Gene.

Ma Dorothy non poteva stare lontana dal marito. E allora si è fatta accompagnare dal figlio Charlie, infermiere in pensione, di fronte alla finestra della sua stanza per parlare con lui. I commoventi scatti mostrano i due coniugi che si guardano, separati per la prima volta in 60 anni. Divisi da un muro, quello della malattia, del Coronavirus.

E se le loro espressioni, quella di Dorothy riflessa sul vetro che li separa, rivelano il dolore della separazione e le paure legate alla malattia, la vista della moglie sembra aver rallegrato Gene che, alla fine, sorride.

L’epidemia di Coronavirus continua a preoccupare gli Stati Uniti, dove il numero dei morti a causa del Covid-19 è in crescita. Ieri, giovedì 5 marzo, lo stato di Washington, insieme a Florida e California hanno dichiarato lo stato di emergenza. Ciononostante, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è sicuro che “andrà tutto bene” e mette in discussione i dati ufficiali dell’Oms, secondo lui esagerati.

Leggi anche: 1. Coronavirus, in arrivo il vademecum per evitare il contagio: stop a eventi sportivi, saluti a distanza, anziani a casa/ 2. Coronavirus, Burioni: “Non è vero che muoiono solo gli anziani”

5.7k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.