Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 23:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Coronavirus: in Corea del Sud 163 persone guarite si sono riammalate

Immagine di copertina

Preoccupazione tra gli scienziati, che temono un'ondata di ritorno del virus che possa colpire anche coloro che hanno già contratto l'infezione

Coronavirus: in Corea del Sud 163 persone guarite si sono riammalate

È giallo in Corea del Sud su 163 persone, guarite dal Coronavirus, che ora si sono riammalate. A preoccupare i sanitari è il fatto che la stessa cosa, secondo quanto riporta la Cnn, sta succedendo in Cina. Secondo il centro sudcoreano per il controllo e la prevenzione delle malattie, che ha diffuso i dati, al momento la percentuale delle persone che risultano positive dopo aver sconfitto il Covid-19 è bassa e corrispondente a circa il 2,1 per cento, ma quello che spaventa è non tutte le 7.829 persone considerate guarite si sono sottoposte nuovamente al test per la ricerca del Coronavirus, anzi. Questo fenomeno non preoccupa solo la Corea del Sud, dove la diffusione del virus ormai sembra essere sotto controllo, ma tutto il mondo.

Tutte le giravolte di Salvini sull’emergenza Coronavirus

Kwon Joon-wook, vice direttore del centro sudcoreano per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha specificato che i 163 pazienti che risultano essere stati nuovamente contagiati dal Covid-19 non sembrano essere contagiosi, anche se il 44% di loro presenta sintomi lievi dell’infezione. Secondo l’emittente statunitense, la spiegazione al mistero potrebbe nascondersi nei test per la ricerca del nuovo Coronavirus, che individuerebbero nell’organismo ancora delle tracce residue dell’infezione. Tuttavia, il fenomeno preoccupa e non poco gli scienziati di tutto il mondo. Già di recente, alcuni ricercatori cinesi avevano scoperto, su un piccolo campione di pazienti guariti dal Covid-19, che alcuni di loro non avevano sviluppato a sufficienza gli anticorpi per scongiurare un eventuale secondo contagio.

Leggi anche: 1. Le ultime notizie sull’epidemia di Coronavirus nel mondo / 2. Cnn: “Intelligence Usa indaga su origine virus, c’è l’ipotesi di un laboratorio a Wuhan”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”
Esteri / Variante Delta, Fauci: “Vaccinati o no, la contagiosità dei positivi è identica”
Esteri / Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"