Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

In Corea del Sud polemica sull’obbligo di test Covid per tutti i lavoratori stranieri: “Norma discriminatoria”. E Seul ritira la norma

Immagine di copertina
Credit: Simon Shin/SOPA Images via ZUMA Wire

La città di Seul è stata costretta a rivedere le regole che imponevano test Covid obbligatori ai lavoratori stranieri dopo le forti proteste da parte delle missioni diplomatiche e delle Camere di commercio europea e americana in Corea del Sud, che hanno parlato di un atto “discriminatorio” e xenofobico e dopo che la Commissione nazionale per i diritti umani ha confermato l’apertura di un indagine sul provvedimento, adottato da diverse autorità locali.

La decisione di Seul è arrivata è arrivata dopo che il quartier generale dell’ente che si occupa del controllo della pandemia in Corea del Sud ha dichiarato di aver chiesto alla città di ritirare il provvedimento, e di eliminare discriminazione e violazioni dei diritti dalle politiche di testing anti-Covid. “La richiesta è di impedire che gli sforzi anti-Covid-19 causino discriminazioni o violazioni dei diritti umani nei confronti di cittadini e cittadini stranieri”, si legge in un comunicato dell’ente citato dall’agenzia Reuters. Ciononostante, le autorità cittadine raccomandano ancora di eseguire test sia ai lavoratori stranieri sia a quelli coreani nei luoghi di lavoro “ad alto rischio”.

Il provvedimento era stato adottato, tra gli altri, dalle autorità locali di Seul e della vicina provincia di Gyeonggi. Sulla questione si era aperta una protesta formale del Regno Unito, appoggiata da diverse altre missioni diplomatiche e da diversi leader sudcoreani. Anche Gyeonggi, dove l’ordine è in vigore fino a lunedì, ha detto di aver eliminato l’obbligo di testare i lavoratori stranieri prima dell’assunzione.

Gli stranieri rappresentano il 6,3 per cento dei casi confermati a Seul da gennaio, contro il 2,2 per cento a novembre e dicembre, aveva spiegato Park Yoo-mi, un ufficiale di quarantena della città. “I lavoratori stranieri sono i nostri vicini e la sicurezza dei lavoratori stranieri è direttamente collegata alla sicurezza della comunità locale”, aveva detto in conferenza stampa.

Leggi anche: Von der Leyen: “Il 70% di vaccinati entro l’estate? Sono fiduciosa, ce la faremo”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Cile, riceve per errore lo stipendio 330 volte, si dimette e fugge: ricercato
Esteri / Estradato dal Brasile il boss Rocco Morabito, deve scontare 30 anni di carcere
Esteri / Guerra in Ucraina, Ankara verso confisca del grano sul cargo russo. Di Maio: "Rafforzamento Nato dimostra fallimento Putin"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Cile, riceve per errore lo stipendio 330 volte, si dimette e fugge: ricercato
Esteri / Estradato dal Brasile il boss Rocco Morabito, deve scontare 30 anni di carcere
Esteri / Guerra in Ucraina, Ankara verso confisca del grano sul cargo russo. Di Maio: "Rafforzamento Nato dimostra fallimento Putin"
Esteri / Vertice italo-turco, Erdogan: “Con Italia rapporti sempre più sviluppati”. Draghi: “Turchi partner, amici e alleati”
Esteri / InvestEU: la Commissione Europea e l’italiana Cassa Depositi e Prestiti firmano il primo accordo europeo di Advisory
Esteri / Lumache giganti invadono il Sud della Florida: una città in quarantena
Esteri / Burkina Faso, strage di cristiani in un villaggio. Ci sono almeno 22 morti
Esteri / Chi è Robert Crimo, il rapper arrestato per la sparatoria del 4 luglio in Illinois
Esteri / Guerra in Ucraina. Nato: Stoltenberg, avviata ratifica adesione Svezia-Finlandia
Esteri / Usa, sparatoria alla parata del 4 luglio nell’area di Chicago: “almeno 5 morti e 16 feriti”