Covid ultime 24h
casi +12.694
deceduti +251
tamponi +230.116
terapie intensive -29

Il console russo ad Atene è stato trovato morto nel suo appartamento

Andrey Malanin sarebbe morto per cause naturali, ma la polizia greca sta indagando per escludere altre ipotesi

Di TPI
Pubblicato il 10 Gen. 2017 alle 08:45 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:41
0
Immagine di copertina

Il console russo ad Atene, in Grecia, è stato trovato morto nel suo appartamento lunedì 9 gennaio 2017.

Andrey Malanin, 54 anni, viveva da solo in una via sorvegliata e la sua abitazione è stata trovata chiusa dall’interno.

Lunedì, il diplomatico russo non si era presentato sul posto di lavoro e non aveva risposto alle chiamate, perciò alcuni colleghi accompagnati dalla polizia si sono recati a casa sua.

Malanin era sul pavimento della sua stanza da letto, apparentemente morto per cause naturali.

Benché non ci siano segni di effrazione né lesioni visibili sul corpo del console, la polizia greca sta indagando sulle cause del decesso.

A dicembre, un altro membro del corpo diplomatico russo, l’ambasciatore in Turchia Andrei Karlov, è stato assassinato da un poliziotto turco durante un evento presso una galleria d’arte di Ankara

Si era trattato di un gesto di vendetta per la partecipazione russa alla guerra per Aleppo, in Siria. 

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.