Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Le condanne della comunità internazionale al test nucleare nordcoreano

Immagine di copertina

Le reazioni dell'intera comunità internazionale sono state dure. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite dovrà decidere come affrontare la minaccia

La Corea del Nord ha condotto il suo quinto test nucleare, innescando un’esplosione di intensità maggiore a quella della bomba atomica sganciata su Hiroshima. Dura la condanna dell’intera comunità internazionale al gesto. 

Il test precedente, avvenuto in gennaio, aveva spinto il Consiglio di sicurezza dell’Onu a imporre ulteriori sanzioni su Pyongyang, aumentandone l’isolamento, ma queste non hanno sortito l’effetto di persuadere il paese a interrompere lo sviluppo di armi nucleari.

I 15 membri del Consiglio di sicurezza si riuniranno oggi per decidere come reagire e se imporre nuove sanzioni. “Penso che prima di tutto dovremmo condannarli e poi vedremo cosa poter fare”, ha dichiarato l’ambasciatore russo presso le Nazioni Unite, Vitaly Churkin. 

Pyongyang ha effettuato anche una serie di test missilistici balistici quest’anno a dispetto delle sanzioni, che sono stati tutti condannati dal Consiglio di sicurezza.

Il presidente americano Barack Obama ha minacciato serie conseguenze e si è immediatamente messo in contatto con Park e con il primo ministro giapponese Shinzo Abe. “Per essere chiari, gli Stati Uniti non accettano, e non accetteranno mai la Corea del Nord come stato nucleare”, ha dichiarato Obama, definendo l’espansione nucleare di Pyongyang come una minaccia internazionale. 

Da parte sua, Pechino, che resta il maggiore alleato diplomatico della Corea del Nord, ha dichiarato che si era risolutamente opposta al test e ha intimato a Pyongyang di non prendere iniziative che peggiorino ulteriormente la già tesissima situazione. Il ministro della Difesa giapponese Tomomi Inada ha dichiarato che i progressi del regime nordcoreano nella tecnologia dei missili balistici rappresenta una grave minaccia per il Giappone.

Il Giappone ha inoltrato una formale protesta diplomatica in relazione all’episodio. Così intende fare anche la Cina ma, malgrado le parole di condanna, appare improbabile che prenda delle misure.

Gli Stati Uniti hanno chiesto alla Cina di fare pressioni sulla Corea del Nord per la denuclearizzazione. “La Cina ha una responsabilità importante per invertire tale tendenza”, ha detto il segretario alla Difesa americano Ash Carter. Il diplomatico, in visita in Norvegia, ha inoltre riaffermato l’impegno “ferreo” per difendere la Corea del Sud e ha condannato il test della Corea del Nord come una sfida diretta all’intera comunità internazionale.

Secondo l’ambasciatore britannico presso le Nazioni Unite, Matthew Rycroft, è necessario che il Consiglio di sicurezza adotti alcuni step. “Prima di tutto ci deve essere la piena attuazione delle sanzioni esistenti, in secondo luogo potrebbero essere aggiunti altri nomi al regime di sanzioni esistenti e in terzo luogo ci potrebbe essere un inasprimento e un rafforzamento del regime delle sanzioni”. 

La Corea del Nord è sotto sanzioni dal 2006. Secondo gli analisti sono state imposte praticamente su ogni ambito. 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Somalia, ucciso da una bomba Omar Hassan: era stato condannato e poi assolto per l’uccisione di Ilaria Alpi
Esteri / Bimbo palermitano di sei anni muore a Sharm el-Sheik, ipotesi intossicazione. Il padre è in terapia intensiva
Esteri / Regno Unito, dimissioni a raffica dal governo Johnson: “Ha le ore contate”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Somalia, ucciso da una bomba Omar Hassan: era stato condannato e poi assolto per l’uccisione di Ilaria Alpi
Esteri / Bimbo palermitano di sei anni muore a Sharm el-Sheik, ipotesi intossicazione. Il padre è in terapia intensiva
Esteri / Regno Unito, dimissioni a raffica dal governo Johnson: “Ha le ore contate”
Esteri / Forbes, Rihanna è la più giovane miliardaria degli Stati Uniti. Ma non grazie alla musica
Esteri / Cile, riceve per errore lo stipendio 330 volte, si dimette e fugge: ricercato
Esteri / Estradato dal Brasile il boss Rocco Morabito, deve scontare 30 anni di carcere
Esteri / Guerra in Ucraina, Ankara verso confisca del grano sul cargo russo. Di Maio: "Rafforzamento Nato dimostra fallimento Putin"
Esteri / Vertice italo-turco, Erdogan: “Con Italia rapporti sempre più sviluppati”. Draghi: “Turchi partner, amici e alleati”
Esteri / InvestEU: la Commissione Europea e l’italiana Cassa Depositi e Prestiti firmano il primo accordo europeo di Advisory
Esteri / Lumache giganti invadono il Sud della Florida: una città in quarantena