Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:14
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Almeno sette civili sono rimasti uccisi nei bombardamenti su Bengasi, in Libia

Immagine di copertina

I colpi di mortaio hanno colpito dei quartieri residenziali vicini al fronte cittadino, dove si scontrano le forze del generale Haftar e militanti islamisti

Almeno sette civili sono rimasti uccisi e otto feriti in seguito a bombardamenti su Bengasi, nell’est della Libia, ha riferito una fonte medica sabato 11 giugno 2016.

I colpi di mortaio hanno colpito i quartieri residenziali più vicini al fronte durante le giornate di giovedì e venerdì. Alcune zone di Bengasi sono state teatro di pesanti combattimenti nel corso degli ultimi due anni.

Le forze fedeli al comandante militare Khalifa Haftar hanno lanciato una campagna contro i militanti islamisti e altri oppositori nel 2014. Haftar ha guadagnato notevolmente terreno ma i combattimenti ai margini della città proseguono.

Un portavoce delle forze speciali, Fadel al-Hassi, ha riferito che i colpi di mortaio dei giorni scorsi provenivano dai distretti di Sabri e Souq al-Hut nel nord di Bengasi, dove si concentrano gli oppositori di Haftar.

All’inizio di questa settimana entrambi i quartieri sono stati colpiti dall’aeronautica, mentre almeno sei uomini appartenenti alle forze di Haftar sono morti durante gli scontri sul terreno.

La Libia è preda di una guerra civile sin dall’inizio della rivoluzione che ha portato alla caduta di Gheddafi cinque anni fa.

Un governo di unità nazionale sostenuto dalle Nazioni Unite ha rimpiazzato i due governi rivali di Tobruk e Tripoli, ma fatica ancora a stabilire il controllo sul paese e sulle molte milizie armate.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Esteri / Il business militare di Amazon con Israele rischia di reprimere i palestinesi: vi sveliamo come
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa