Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Cisgiordania, raid dei soldati israeliani in un campo profughi: un palestinese morto

Immagine di copertina
Credit: EPA/ALAA BADARNEH

Cisgiordania, raid dei soldati israeliani in un campo profughi: un palestinese morto

Un palestinese è stato ucciso la scorsa notte in Cisgiordania, durante una retata dell’esercito israeliano in un campo profughi. Il 21enne Yunis Ghassan Tayeh è stato colpito dal fuoco dei militari israeliani alle prime ore di oggi, durante gli scontri scoppiati al campo di Far’a, tra Jenin e Tubas. I soldati erano entrati nel campo per arrestare un palestinese ricercato.

“Durante l’operazione, è stato lanciato un ordigno esplosivo improvvisato e sono stati sparati colpi di arma da fuoco contro le forze armate, che hanno risposto”, ha detto l’esercito israeliano.

La scorsa notte i soldati israeliani hanno arrestato 25 palestinesi in una serie di operazioni in Cisgiordania, in cui nessun militare dello stato ebraico è rimasto ferito. Recentemente le forze israeliane hanno aumentato gli arresti nei territori palestinesi, in risposta a un’ondata di attacchi che negli scorsi mesi ha causato 19 morti.

Secondo il ministero della Salute palestinese, almeno 90 palestinesi sono stati uccisi dalle forze israeliane dall’inizio dell’anno: tra questi anche la celebre giornalista di al-Jazeera Shireen Abu Akleh. uccisa a maggio da un soldato israeliano. Lunedì scorso l’esercito ha ammesso che la morte della giornalista, anche cittadina statunitense, era dovuto con “alta probabilità” a un errore di un soldato. Un’ammissione giudicata inadeguata dalla testata per cui lavorava Abu Akleh. “Questo è chiaramente un tentativo di aggirare l’apertura di un’indagine penale”, ha detto il responsabile della sede locale di al-Jazeera, Walid al-Omari.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La provocazione di Putin: Edward Snowden diventa cittadino russo
Esteri / Gas, perdite nei gasdotti Nord Stream 1 e 2: “Danni deliberati”
Esteri / Patrick Zaki, ipotesi prolungamento processo
Ti potrebbe interessare
Esteri / La provocazione di Putin: Edward Snowden diventa cittadino russo
Esteri / Gas, perdite nei gasdotti Nord Stream 1 e 2: “Danni deliberati”
Esteri / Patrick Zaki, ipotesi prolungamento processo
Esteri / In fuga da Putin, le autorità della Finlandia: “Oltre 7mila russi entrati lunedì dalla frontiera”
Esteri / Medvedev: “La Russia ha il diritto di usare le armi nucleari se necessario, la Nato non interferirà”
Esteri / DART: la missione spaziale per deviare gli asteroidi che minacciano la Terra
Esteri / Cuba approva con un referendum il codice delle famiglie: le coppie omosessuali potranno sposarsi e adottare
Esteri / Russia, neonazista apre il fuoco in una scuola: almeno 13 morti, tra cui 7 bambini
Esteri / Trionfo Meloni, esultano Orban e Le Pen: “Vittoria meritata”. Premier Borne: “Vigileremo sul rispetto dei diritti umani”
Esteri / Iran: uccisa con 6 proiettili la 20enne Hadis Najafi mentre manifestava per Mahsa Amini