Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:07
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Indipendenza Taiwan, la Cina avverte gli Usa: “Gravi ripercussioni sulle relazioni bilaterali”

Immagine di copertina

I militari cinesi intraprenderanno misure efficaci per sopprimere “ogni ingerenza esterna nel tentativo di far raggiungere l’indipendenza” alla Repubblica di Cina, nota anche come Taiwan. Lo ha reso noto oggi il portavoce del ministero della Difesa cinese Tang Kefei. La dichiarazione serve da monito agli Stati Uniti d’America, dopo l’annuncio arrivato in giornata sulla visita a Taiwan della speaker della Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi, prevista per il 10 aprile. Secondo quanto riporta Reuters, la Cina ha detto che la visita avrà “gravi ripercussioni” sulle relazioni tra i due Paesi. La Cina ritiene che la nazione democratica di Taiwan sia parte integrante del territorio cinese ed è fonte di attriti costanti tra Pechino e Washington, dato il forte sostegno politico e militare degli Stati Uniti all’isola.

Il portavoce del ministero degli Esteri cinesi Zhao Lijan ha fatto eco alle dichiarazioni di Kefei, facendo sapere oggi ai giornalisti che “se gli Stati Uniti insisteranno nel fare a modo loro, la Cina intraprenderà forti misure per difendere la propria sovranità e integrità territoriale. Ogni possibile conseguenza derivante da questa situazione sarà completamente responsabilità degli Stati Uniti,” ha aggiunto senza fornire ulteriori dettagli.

A Taipei, la portavoce del ministero degli Esteri Joanne Ou si è limitata ad affermare che invitare i funzionari e dignitari americani è sempre stata una “parte importante” del lavoro del ministero, e che annuncerà qualunque visita ufficiale al momento opportuno. Domenica 10 aprile si celebra il 43mo anniversario dalla firma della legge sulle relazioni con Taiwan approvata dal Congresso americano, in assenza di relazioni diplomatiche formali per via dell’opposizione della Repubblica Popolare Cinese. Oltre a non riconoscere lo status di repubblica semipresidenziale dell’isola, la Cina vieta l’uso del nome indipendente, facendo riferimento a essa come “provincia separatista di Taiwan” o “Taipei cinese”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Svezia e Finlandia presentano la domanda di adesione alla Nato
Esteri / L’”orbanizzazione” degli Stati Uniti: perché la destra americana guarda sempre più al leader ungherese
Esteri / Goldman Sachs offre ferie illimitate ai dipendenti senior per “riposarsi e ricaricarsi”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Svezia e Finlandia presentano la domanda di adesione alla Nato
Esteri / L’”orbanizzazione” degli Stati Uniti: perché la destra americana guarda sempre più al leader ungherese
Esteri / Goldman Sachs offre ferie illimitate ai dipendenti senior per “riposarsi e ricaricarsi”
Esteri / I soldati ucraini lasciano l’acciaieria di Azovstal dopo settimane di assedio | VIDEO
Esteri / Amber Heard: “Johnny Depp mi ha quasi ucciso sull’Orient Express”
Esteri / Gran Bretagna, visto speciale agli studenti laureati in Università meritevoli: atenei italiani esclusi dalla lista
Esteri / Il filosofo Galimberti: "Non bisogna umiliare Putin? Non si tratta con i dittatori"
Esteri / Musk: "Compro Twitter solo se dimostrano che i profili fake sono meno del 5%"
Esteri / Aborto Usa & getta: ecco l’eredità oscurantista di Trump
Esteri / Guerra in Ucraina, sospesi i negoziati. Svezia e Finlandia domani invieranno candidatura alla Nato