Covid ultime 24h
casi +17.455
deceduti +192
tamponi +257.024
terapie intensive +15

Il Cile scriverà una nuova Costituzione

La carta fondamentale cilena attualmente in vigore era stata scritta durante la dittatura di Pinochet. Per questo, ora, verrà sostituita

Di TPI
Pubblicato il 15 Ott. 2015 alle 16:52 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 11:04
0
Immagine di copertina

La presidentessa del Cile Michelle Bachelet ha annunciato l’avvio della riforma della Costituzione. Una prima fase di educazione civica inizierà nel 2016, cui seguirà “un processo di dialogo con i cittadini a cui tutti potranno partecipare”, ha detto Bachelet nel suo annuncio alla nazione.

Nel 2017, poi, il nuovo parlamento eletto deciderà se saranno i deputati a scrivere la nuova Costituzione e in che misura i cittadini cileni parteciperanno alla stesura. In ogni caso “la bozza finale verrà sottoposta a referendum”, ha detto Bachelet.

“Stiamo iniziando un percorso che ci porterà ad avere una nuova Costituzione. La nostra è stata scritta durante la dittatura e non rispecchia le nostre necessità attuali”, ha aggiunto Bachelet nel suo discorso.

La costituzione del Cile fu approvata nel 1980 sotto il regime militare del generale Augusto Pinochet, durato dal 1973 al 1990. Michelle Bachelet è stata eletta per il suo secondo mandato nel 2014 e la stesura di una nuova Costituzione faceva parte del suo programma elettorale.

— Il Cile verso la depenalizzazione della marijuana 

— Il Cile riconosce le unioni civili 

Le leggi contro l’aborto in Cile sono tra le più restrittive al mondo: l’aborto è sempre illegale, anche quando la donna è vittima di violenza sessuale 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.