Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:03
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Diventa cieco dopo aver giocato con lo smartphone al buio

Immagine di copertina

Un uomo è diventato cieco dopo aver giocato con lo smartphone al buio

Un uomo è diventato cieco dopo aver usato il smartphone al buio. Si chiamano “colpi d’occhio” e corrispondono alla perdita temporanea della vista in seguito all’uso dello smartphone al buio. Che usare per un tempo prolungato il cellulare faccia male alla vista è cosa nota, ma solo ora i medici stanno mettendo in guardia dalla possibilità di una perdita repentina della vista.

Fissare il dispositivo al buio può causare un serio danno all’occhio: una sorta di coagulo oculare che porta alla perdita della vista, se non si ricorre immediatamente alle cure. Un uomo è rimasto cieco temporaneamente dopo aver utilizzato lo smartphone al buio.

Wang, un uomo cinese, ha perso la vita dopo aver trascorso del tempo a giocare sul suo smartphone, con le luci spente. “Riuscivo a vedere solo alcune parole con l’occhio destro, senza riuscire a vederne altre”, ha detto Wang al South China Morning Post.

Wang si è precipitato in ospedale, dove i medici I medici hanno diagnosticato all’uomo un’occlusione dell’arteria retinica centrale causata da un blocco delle arterie che portano l’ossigeno alla retina, condizione nota come “colpo d’occhio”.

Il medico di Wang, Lei Tao, ha detto che la cecità temporanea di Wang è stata causata da un “uso eccessivo di device elettronici”, che può portare a “uno stress eccessivo alla vista”. Il tasso di persone colpite ogni anno da questa condizione sono in forte aumento e le vittime sono soprattutto giovani e giovanissimi.

“Il blocco delle arterie nella retina è improvviso e la malattia si manifesta con la cecità e lo chiamano comunemente ‘colpo d’occhio'”, ha detto ancora il medico.

Anche il tasso di cecità permanente è elevato, ha specificato ancora il medico. Ma prevenire è possibile: “Lavorare e riposare secondo uno schema regolare, evitare di stare alzati fino a tarda notte e guardare a lungo telefoni, televisori e computer: tutto ciò fa la differenza”.

Perché gli smartphone fanno venire le “corna” (soprattutto ai giovani)

Ti potrebbe interessare
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Ti potrebbe interessare
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce
Esteri / Incendio in un grattacielo a Taiwan, almeno 46 morti
Esteri / Libano, violenti scontri a Beirut: almeno 5 morti e 30 feriti
Esteri / Il direttore dell'Oms: "Non esclusa l'ipotesi della fuoriuscita dal laboratorio"