Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La Chiesa luterana norvegese celebrerà matrimoni gay

Immagine di copertina

Anche altre denominazioni protestanti, come la Chiesa protestante francese e la Chiesa presbiteriana statunitense, consentono il matrimonio tra persone dello stesso sesso

La Chiesa luterana norvegese ha votato lunedì 30 gennaio 2017 a favore di un nuovo linguaggio cerimoniale che consentirà ai pastori di celebrare matrimoni tra persone dello stesso sesso, come già accade in seno ad altre denominazioni protestanti.

Ad aprile del 2016 l’annuale conferenza ecclesiastica ha deciso di appoggiare i matrimoni tra persone dello stesso sesso, ma non aveva trovato un accordo su come modificare il testo liturgico. I cambiamenti adottati lunedì fanno sì che il linguaggio usato sia neutro, eliminando le parole “sposa” e “sposo”, ed entreranno in vigore dal 1 febbraio.

Nel 2015 sia la Chiesa protestante francese sia la Chiesa presbiteriana statunitense avevano dato il via libera alla celebrazione di matrimoni tra persone dello stesso sesso.

La Norvegia è stata il secondo paese a consentire la registrazione delle coppie formate da persone dello stesso sesso nel 1993, seguendo l’esempio della Danimarca, e ha consentito loro il matrimonio civile nel 2009. Circa il 73 per cento dei norvegesi dichiara di appartenere alla confessione luterana (dati 2015). 

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Esteri / Bombardamenti israeliani nel centro di Gaza: 17 morti. L'allarme dell'Oms: "Nella Striscia rischio carestia"
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Esteri / Putin: “L’Occidente rischia di provocare una guerra nucleare che devasterebbe la civiltà”
Esteri / Macron dopo la strage della farina: “Orrore a Gaza, cessate il fuoco subito e aiuti”. Borrell: "Inorridito da massacro"
Esteri / Putin minaccia l’Occidente: “Fa rischiare la guerra nucleare”