Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:43
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

“Chico Forti tornerà in Italia”: l’annuncio di Di Maio

Immagine di copertina
Chico Forti

“Ho una bellissima notizia da darvi: Chico Forti tornerà in Italia“. Ad annunciarlo è il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, con un post pubblicato sul suo profilo Facebook. “L’ho appena comunicato alla famiglia e ho informato il presidente della Repubblica e il presidente del Consiglio. Il Governatore della Florida ha infatti accolto l’istanza di Chico di avvalersi dei benefici previsti dalla Convenzione di Strasburgo e di essere trasferito in Italia”.

Leggi anche: Chico Forti, chi è il produttore condannato all’ergastolo negli Usa per omicidio

“Si tratta di un risultato estremamente importante, che premia un lungo e paziente lavoro politico e diplomatico”, sottolinea Di Maio. “Non ci siamo mai dimenticati di Chico Forti, che potrà finalmente fare ritorno nel suo Paese vicino ai suoi cari”.

“Sono personalmente grato al Governatore DeSantis e all’Amministrazione Federale degli Stati Uniti”, aggiunge il ministro. “Un ringraziamento speciale al Segretario di Stato Mike Pompeo, con il quale ho seguito personalmente la vicenda e con il quale ho parlato ancora nel fine settimana, per l’amicizia e la collaborazione che ha offerto per giungere a questo esito così importante. Il Governo seguirà ora i prossimi passi per accelerare il più possibile l’arrivo di Chico. Erano vent’anni che aspettava questo momento e siamo felici per lui, per i suoi cari, per la sua famiglia, per tutta la città di Trento. È un momento commovente anche per noi”.

Leggi anche: Chico Forti, chi è il produttore condannato all’ergastolo negli Usa per omicidio

Chi è Chico Forti

Enrico Forti, detto “Chico”, è un velista e produttore televisivo italiano che negli anni ’90 ha fatto fortuna negli Stati Uniti. Dal 2000 si trova in carcere a Miami, dove sta scontando una condanna all’ergastolo senza condizionale perché condannato per un omicidio avvenuto il 15 febbraio 1998. La condanna riguarda l’assassinio di Dale Pike, figlio di Anthony Pike, dal quale Forti stava acquistando il Pikes Hotel. Forti si è sempre dichiarato innocente e sono tanti i dubbi che negli ultimi vent’anni hanno accompagnato la vicenda giudiziaria del cittadino italiano.

Leggi anche: 1. La storia di Chico Forti, l’italiano condannato negli Stati Uniti per omicidio /2. “Mi hanno picchiato e minacciato. In Libia ho pensato di morire”, a TPI parla uno dei pescatori di Mazara del Vallo /3.  I pescatori italiani liberati in Libia sono arrivati a Mazara del Vallo: “Stiamo bene, ma sono stati giorni duri. Felici di essere a casa”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Julian Assange, conclusa l’udienza finale: i giudici rinviano il verdetto sull’appello contro la procedura di estradizione
Esteri / Ilaria Salis incontra il deputato Ciani nel carcere di Budapest: “Condizioni migliori dopo il clamore in Italia”
Esteri / “Navalny ucciso con un colpo al cuore”: l’ipotesi del Times
Ti potrebbe interessare
Esteri / Julian Assange, conclusa l’udienza finale: i giudici rinviano il verdetto sull’appello contro la procedura di estradizione
Esteri / Ilaria Salis incontra il deputato Ciani nel carcere di Budapest: “Condizioni migliori dopo il clamore in Italia”
Esteri / “Navalny ucciso con un colpo al cuore”: l’ipotesi del Times
Esteri / Gaza, il principe William: “Troppi morti, basta guerra”
Esteri / Usa all'Aia: "L'attacco del 7 ottobre dimostra esigenze di sicurezza di Israele". Knesset vota contro creazione "unilaterale" Stato palestinese
Esteri / La Russia bandisce Radio Free Europe/Radio Liberty: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Bielorussia, morto in carcere oppositore di Lukashenko
Esteri / Russia, confermati gli arresti per il giornalista del Wsj Evan Gershkovich: resterà in carcere fino al 30 marzo
Esteri / Putin regala un’auto di lusso a Kim Jong-Un in segno di “amicizia”
Esteri / Julian Assange, udienza decisiva: l'ultimo appello contro l'estradizione negli Usa