Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:19
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

È vero che in Cecenia c’è un campo di concentramento per gli omosessuali?

Immagine di copertina

All'inizio di aprile il giornale Novaya Gazeta aveva riferito dell'arresto di 100 persone accusate per la loro identità sessuale

All’inizio del mese di aprile il periodico russo Novaya Gazeta aveva portato alla luce una campagna in corso in Cecenia contro gli omosessuali. Le informazioni raccolte dalla giornalista Elena Milashina sono state confermate da alcune organizzazioni per i diritti umani e hanno fatto riferimento all’arresto di un centinaio di persone per la loro identità sessuale.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il responsabile delle violenze sarebbe il governo locale di Ramzan Kadyrov. L’11 aprile si è pronunciata sulla vicenda anche Amnesty International che con un comunicato ufficiale ha riportato la notizia di maltrattamenti e torture inflitteiagli arrestati per ottenere le generalità di altre persone sospettate di essere omosessuali.

Nell’inchiesta di Novaya Gazeta si fa riferimento all’esistenza di un campo di concentramento segreto nei pressi di Argun, a 15 chilometri a est della della capitale Groznyj. Le persone sarebbero state deportate a scopo preventivo. Alcune organizzazioni hanno parlato anche di vittime delle retate preventive.

L’organizzazione Pride in London ha organizzato una protesta il 12 aprile vicino all’Ambasciata russa della capitale britannica per sollecitare l’attenzione internazionale sulla questione. 

Anche il presidente del parlamento europeo Antonio Tajani ha espresso preoccupazione per la situazione degli omosessuali in Cecenia chiedendo maggiori dettagli su quanto accaduto alle autorità cecene.

Il governo ceceno aveva definito false le rivelazioni del giornale russo. Il portavoce del leader ceceno aveva affermato: “Non si può arrestare e perseguitare persone che semplicemente non esistono nella repubblica”.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata 

Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Ti potrebbe interessare
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte