Uno youtuber ha pubblicato il video di un uomo suicida in Giappone

Il video di 15 minuti, poi rimosso, era stato girato nella foresta di Aokigahara, un luogo noto per i suicidi, alla base del Monte Fuji

Di Laura Melissari
Pubblicato il 2 Gen. 2018 alle 13:28 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 00:26
0
Immagine di copertina

Logan Paul, star di Youtube, ha suscitato critiche e indignazione in tutto il mondo dopo aver pubblicato un video in cui si vede il corpo di una persona che si era suicidata.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il ventiduenne americano, che ha 15 milioni di follower su YouTube, ha diffuso il video della durata di 15 minuti in cui lui insieme a degli amici ride dopo aver scoperto il corpo nella foresta di Aokigahara, un luogo noto per i suicidi alla base del Monte Fuji.

Prima di essere rimosso, il video ha ricevuto milioni di visualizzazioni .

Paul e i suoi amici, in viaggio in varie località in Giappone, hanno raccontato di essersi imbattuti nel corpo poco dopo essere entrati nell’antica foresta. Il video mostrava un uomo, la cui identità resta sconosciuta, appeso a un albero con una corda.

La decisione di rendere pubbliche le immagini della vittima hanno suscitato un’accesa ondata di critiche online.

L’attore di Breaking Bad, Aaron Paul, ha scritto su Twitter: “Come ti permetti! Mi disgusti. Non posso credere che così tanti giovani ti guardino. Così triste. Spero che questo ultimo video li abbia svegliati. Sei pura spazzatura. Chiaro e semplice. Il suicidio non è uno scherzo. Vai a marcire all’inferno”.

In molti hanno chiesto a Youtube, che ha rimosso il video, di intervenire contro il ragazzo.

Il Giappone ha uno dei più alti tassi di suicidi nel mondo.

Aokigahara ha acquisito notorietà in tutto il mondo come luogo di suicidio, con un record di 105 cadaveri scoperti nel 2003. La polizia locale ha smesso di rilasciare il numero di morti annuali nel tentativo la “fama” del luogo non si alimenti ulteriormente.

I sentieri escursionistici della foresta nei pressi del monte Fuji sono pieni di cartelli che invitano coloro che stanno pensando al suicidio a contattare i gruppi di prevenzione.

Il numero di giapponesi che si uccidono è diminuito negli ultimi anni, sebbene il paese abbia ancora il sesto più alto tasso di suicidi al mondo.

Qualche ora dopo l’accaduto, Paul si è scusato con i suoi follower su Twitter, dicendosi dispiaciuto.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.