Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Caso McCann, nelle chat la triste verità del pedofilo: “So che fine ha fatto Maddie”

Immagine di copertina
La piccola Maddie

Tredici anni dopo la sua scomparsa, c’è una svolta nel caso di Madeleine McCann, la bambina britannica di cui si sono perse le tracce nel 2007 in Portogallo. “Crediamo che sia morta e abbiamo un sospettato”, fa sapere la procura tedesca in collaborazione con Scotland Yard. A far riaprire il caso è stata una chat intercettata in cui il suo carnefice si sarebbe vantato di sapere che fine avesse fatto Maddie. “So che fine ha fatto”, avrebbe scritto.

L’uomo in questione è il 43enne Christian Brueckner, già in carcere in Germania dove sta scontando una pena per lo stupro di una anziana turista. I primi sospetti su di lui risalgono al 2008, ma la pista fu abbandonata per insufficienza di prove. Qualora venisse accertato il suo coinvolgimento nel giallo della piccola scomparsa all’età di tre anni, dovrebbe rispondere anche delle accuse di omicidio o concorso in omicidio. L’annuncio in poche ore ha fatto il giro del mondo perché i capelli biondi e il viso di Maddie, come la chiama affettuosamente la stampa, sono rimasti impressi nella memoria di tutti per oltre un decennio. Anni in cui gli inquirenti hanno seguito molte piste e realizzato al computer possibili identikit aggiornati della bambina. E proprio all’inizio della vicenda le forze dell’ordine si erano imbattute nello stesso uomo accusato oggi.

Brueckner – la cui identità è trapelata attraverso i media – aveva 30 anni all’epoca e si trovava non molto lontano dalla località turistica portoghese dove è scomparsa Maddie. Le indiscrezioni dei giornali tedeschi riportano che Brueckner ha vissuto a lungo in Portogallo, abitando in una fattoria vicino a Praia da Luz e poi in un camper con cui si spostava da un luogo all’altro. Ha dei precedenti per furti, spaccio di droga e abusi sessuali su minori ed è stato condannato a sette anni per violenza sessuale nei confronti di un’americana 73enne. Stupro avvenuto nella meta delle vacanze dei McCann 18 mesi prima che la piccola sparisse. L’ipotesi è che Brueckner sia entrato nella camera d’albergo per derubarli e che abbia rapito la bambina mentre i genitori cenavano al ristorante vicino.

La procura tedesca crede che possa aver avuto dei complici nell’omicidio e spegne così le speranze dei genitori di ritrovarla viva. Nel corso di una trasmissione televisiva la polizia ha diramato alcune informazioni, tra cui le foto di un camper e di una Jaguar, e lanciato un appello per incoraggiare eventuali segnalazioni. È caccia anche a un testimone chiave, una persona con cui il presunto pedofilo avrebbe parlato al telefono per circa un’ora la sera del sequestro. Intanto, i genitori di Maddie, Gerry e Kate McCann, ringraziano le autorità: “Noi continuiamo a sperare di riabbracciarla, ma siamo grati alle autorità per queste nuove informazioni”.

Leggi anche: 1. Chi è il pedofilo tedesco sospettato di aver ucciso Maddie McCann, scomparsa 13 anni fa in Portogallo /2. Maddie McCann, sospetti su un pedofilo tedesco per il caso della bambina scomparsa 13 anni fa in Portogallo. La Procura: “Pensiamo sia morta”/3. Tutti i bambini che scompaiono in Italia ogni anno

Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, 61 persone bloccate in un pub sommerso dalla neve: “Per fortuna abbiamo molta birra” | VIDEO
Cronaca / Variante Omicron, l’Oms: “Rischio elevato, possibili gravi conseguenze”
Esteri / Repubblica Ceca, la nomina del nuovo primo ministro è a prova di Covid | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, 61 persone bloccate in un pub sommerso dalla neve: “Per fortuna abbiamo molta birra” | VIDEO
Cronaca / Variante Omicron, l’Oms: “Rischio elevato, possibili gravi conseguenze”
Esteri / Repubblica Ceca, la nomina del nuovo primo ministro è a prova di Covid | VIDEO
Esteri / Disney+ sbarca a Hong Kong, la censura elimina l’episodio dei Simpson su Piazza Tiananmen
Esteri / Il business del plasma: quanto guadagnano gli Usa dal sangue dei più poveri
Esteri / Inchiesta “Oro liquido”: il prezzo del commercio di sangue nell’America degli ultimi
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue
Esteri / Il nuovo capo dell’Interpol è Ahmed Naser al-Raisi, un generale accusato di torture e arresti arbitrari
Esteri / “Giulio Regeni ucciso per una rivalità tra servizi segreti”: le rivelazioni di un’inchiesta francese
Esteri / Comprò voti per portare le Olimpiadi a Rio de Janeiro: Nuzman condannato a 30 anni di carcere