Me
HomeEsteri

Omicidio Caruana Galizia, arrestato il sospetto intermediario tra mandante e killer

Di Donato De Sena
Pubblicato il 19 Nov. 2019 alle 09:05 Aggiornato il 19 Nov. 2019 alle 09:10
Immagine di copertina
Daphne Caruana Galizia

Omicidio giornalista Caruana Galizia, arrestato un sospetto intermediario

A Malta è stato arrestato un uomo sospettato di essere l’intermediario nell’omicidio della giornalista e blogger maltese Daphne Caruana Galizia, avvenuto nel 2017. A riferirlo è una fonte della polizia.

Si ritiene che l’intermediario arrestato sia stato l’uomo ad aver messo in contatto l’assassino, mandanti e gli uomini che si sono procurati l’esplosivo utilizzato.

Caruana Galizia morì il 16 ottobre 2019, all’età di 53 anni, in seguito all’esplosione di un’autobomba posta nella sua auto, affittata presso la sua residenza di Bidnija, vicino Mosta.

Come riporta Repubblica, il quotidiano Times of Malta fa sapere che il governo sta prendendo in considerazione un condono o una protezione del sospettato in cambio della piena collaborazione con gli inquirenti per arrivare al mandante dell’omicidio della giornalista. Una fonte della polizia ha spiegato che l’arresto è stato effettuato giovedì nell’ambito di un’indagine separata.

Leggi anche:

Daphne Caruana Galizia, il figlio a TPI: “La sua battaglia non è ancora finita”

Chi era Daphne Caruana Galizia e chi la voleva morta