Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Le testimonianze delle donne aggredite a Colonia

Immagine di copertina

Cosa è successo la notte di Capodanno a Colonia? Le testimonianze di alcune donne aggredite possono aiutare a fare chiarezza

Oltre cento donne e ragazze hanno raccontato e denunciato molestie sessuali e furti compiuti da gruppi di uomini nella piazza di fronte alla stazione centrale di Colonia, in Germania, nella notte tra il 31 dicembre del 2015 e il primo gennaio del 2016.

Le loro testimonianze sono state raccolte dalle forze dell’ordine e da diversi organi di informazione, e hanno fatto emergere che gli autori di questi atti erano centinaia, divisi in gruppi di 30-40 persone, generalmente dall’aspetto di origine araba o nordafricana.

Il quotidiano locale di Colonia, Express, ha raccolto la testimonianza di Katja, una ragazza di 28 anni che la sera di capodanno si trovava alla stazione centrale. Ha raccontato che proprio lì di fronte, mentre si trovava con un’amica e due ragazzi, hanno dovuto attraversare un vero e proprio corridoio umano lungo 200 metri composto da uomini dall’aspetto straniero.

Durante l’intero percorso, Katja ha detto di essere stata toccata centinaia di volte, principalmente sulle natiche e sul seno, ma anche sul resto del corpo, e nonostante sia lei sia i suoi amici abbiano urlato e si siano dimenati, gli uomini non hanno smesso di molestarla e di gridarle frasi volgari.

“Per fortuna indossavo un paio di pantaloni. Se avessi avuto una gonna probabilmente me l’avrebbero strappata via”, ha aggiunto Katja. Tra le denunce giunte alla polizia di Colonia, infatti, sono arrivate anche testimonianze di donne cui sono stati strappati via i collant e le mutandine.

Un’altra ragazza di nome Michelle ha invece raccontato la sua esperienza all’emittente televisiva britannica Bbc. Anche lei la sera di capodanno si trovava infatti presso la stazione di Colonia dove, racconta, è stata circondata da un gruppo di 20 o 30 uomini che parlavano una lingua straniera.

Lei e le sue amiche sono allora state prese per le braccia da quel gruppo di uomini, che le hanno tolto i vestiti e hanno preso loro tutto ciò che avevano in tasca.

Un’altra donna, il cui nome non è stato reso noto, ha raccontato alla televisione tedesca di essersi ritrovata in mezzo a uno di questi gruppi di uomini, che le hanno messo una mano tra le gambe e hanno iniziato a toccarla ovunque. Quando poi lei e una sua amica hanno cercato di uscire da quella folla, un uomo l’ha scippata.

C’è poi la testimonianza di una ragazza britannica che si trovava a Colonia, raccolta sempre dalla Bbc, che dice come questi uomini – che parlavano una lingua che non era né inglese né tedesco – abbiano lanciato fuochi d’artificio contro il suo gruppo, per poi avvicinarsi a lei e cercare di abbracciarla e di baciarla.

“Non tornerò a Colonia, e ho detto ai miei amici e alla mia famiglia di non andarci mai finché la situazione non sarà sotto controllo”, ha aggiunto la ragazza.

— LEGGI: cosa è successo a Colonia la notte di Capodanno 

— LEGGI ANCHE: il governo tedesco ha reso noto che sta lavorando a un piano per rendere più facili le espulsioni dei rifugiati che commettono atti criminali e molestie sessuali in Germania. La decisione è stata presa dopo i fatti di Colonia 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Ti potrebbe interessare
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese
Esteri / Il business militare di Amazon con Israele rischia di reprimere i palestinesi: vi sveliamo come
Esteri / “Una persona è vecchia quando si sente tale”: la regina Elisabetta rifiuta il premio “Anziani dell’anno”
Esteri / Facebook cambierà nome: presto l’annuncio ufficiale
Esteri / Le femministe fanno causa a Miss France: “Spettacolo sessista e discriminatorio”
Esteri / Regno Unito, torna a fare paura il Covid: oltre 200 morti al giorno e 43mila casi. Sotto osservazione nuova mutazione
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa