Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:54
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Caos in Kazakistan: “decine” di manifestanti uccisi, interviene la Russia. Cosa sta succedendo

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Caos in Kazakistan: “decine” si manifestanti uccisi, interviene la Russia. Cosa sta succedendo

“Decine” di manifestanti sono stati uccisi dalla polizia la scorsa notte in Kazakistan, dove continuano le proteste senza precedenti per il rincaro del carburante. Un terremoto che ha scosso uno dei principali produttori di petrolio al mondo, spingendo la Russia a inviare truppe per “stabilizzare” il paese.

La missione dei soldati russi, intervenuti per conto di un’alleanza composta da ex paesi sovietici, durerà “circa un mese”. Ad affermarlo è il vicepresidente della Commissione difesa del parlamento russo, il quale ha spiegato che il compito delle truppe dell’Organizzazione del trattato per la sicurezza collettiva (Csto) sarà quello di “contribuire a neutralizzare gli istigatori della violenza e mettere in sicurezza le infrastrutture strategiche”. Anche il presidente della Csto, il primo ministro armeno Nikol Pashinyan, ha detto che le truppe saranno inviate “per un periodo limitato” con l’obiettivo di stabilizzare e normalizzare la situazione. In un post su Facebook, il capo dell’alleanza che riunisce Russia, Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan e Tagikistan, ha anche attribuito a “interferenze esterne” le proteste, che ieri hanno portato alle dimissioni del governo kazako.

La decisione, presa dal presidente Kassym-Jomart Tokayev dopo tre giorni di proteste, non ha fermato i manifestanti, che hanno comunque preso d’assalto la sede del comune di Almaty, la principale città del paese. Il presidente Tokayev ha risposto promettendo il pugno di ferro contro i manifestanti, dopo aver dichiarato che durante gli scontri sono morti diversi agenti delle forze dell’ordine.

Secondo quanto dichiarato oggi da un portavoce della polizia kazaka, la scorsa notte “decine” di manifestanti sono stati uccisi ad Almaty. Il portavoce Saltanet Azirbek ha dichiarato all’emittente Khabar-24 che le “forze estremiste” avevano tentato di prendere d’assalto edifici amministrativi e anche sedi della polizia nella capitale economica del paese. In un filmato diffuso dall’agenzia di stampa Tass si vedono soldati in assetto di guerra che sparano ad altezza d’uomo, anche se i manifestanti non sono inquadrati, e si odono gli spari.

Sempre ad Almaty, secondo quanto riportato dalla televisione di Stato di Nur-Sultan, gruppi di rivoltosi hanno circondato due ospedali, intralciando il trasferimento dei feriti. Secondo i media ufficiali, i “terroristi” stanno utilizzando civili come “scudi umani”, “ostacolando” gli interventi per ristabilire l’ordine.

Secondo il ministero dell’Interno kazako, citato dai media locali, finora sono rimasti uccisi almeno 8 membri delle forze dell’ordine, e altri sono rimasti 137 feriti. Il viceministro della Sanità kazako, Azhar Guiniyat, ha dichiarato all’emittente tv Khabar-24 che più di mille persone sono rimaste ferite, di cui almeno 400 ricoverati in ospedale e 62 in terapia intensiva.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Perché proprio io?”: il risveglio del ragazzo sopravvissuto all’incidente sulla Nomentana
Cronaca / Ratzinger, la lettera al suo biografo: “Nel 2013 mi sono dimesso per colpa dell’insonnia”
Cronaca / Le immagini esclusive del luogo dove è morto Stefano Sparti: ecco quello che non torna sul suo suicidio
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Perché proprio io?”: il risveglio del ragazzo sopravvissuto all’incidente sulla Nomentana
Cronaca / Ratzinger, la lettera al suo biografo: “Nel 2013 mi sono dimesso per colpa dell’insonnia”
Cronaca / Le immagini esclusive del luogo dove è morto Stefano Sparti: ecco quello che non torna sul suo suicidio
Cronaca / Mutolo sull’arresto di Matteo Messina Denaro: “Una messa in scena, la trattativa tra Stato e mafia c’è sempre stata”
Cronaca / “Siamo sicuri che Messina Denaro sia un assassino?”: bufera su un tweet di Vittorio Feltri
Cronaca / Dai peluche ai poster del Padrino e di Joker: le immagini del covo di Messina Denaro | VIDEO
Cronaca / Preferisce il carcere ai servizi sociali: “Riportatemi in cella, lì si fatica di meno”
Cronaca / Alfredo Cospito, udienza in Cassazione anticipata a marzo per le condizioni di salute del detenuto
Cronaca / Pisa, coppia litiga in casa: lui esce in bicicletta, le lo segue in auto e lo investe
Cronaca / A scuola di Grandi opere: “Così Venezia insegna il Mose a New York”