Me

“Allerta terrorismo”, British Airways e Lufthansa sospendono i voli per Il Cairo

La compagnia tedesca poi ha ripreso i suoi voli verso Il Cairo dopo 24 ore di blocco

Di Anna Ditta
Pubblicato il 21 Lug. 2019 alle 07:42 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:54
Immagine di copertina
Un Airbus della British Airways. Credit: Nicolas Economou/NurPhoto)

British Airways e Lufthansa, voli sospesi per Il Cairo

British Airways e Lufthansa hanno sospeso i loro voli per Il Cairo per ragioni legate alla sicurezza, legate al rischio terrorismo. Entrambe le compagnie hanno annunciato la decisione con una breve nota.

La British Airways ha precisato che i voli saranno sospesi per una settimana a causa di “motivi di sicurezza”. L’allerta è arrivata con una nota diffusa dal Foreign Office britannico circa il rischio di azioni terroristiche.

“Stiamo costantemente rivedendo i nostri accordi di sicurezza in tutti i nostri aeroporti in tutto il mondo, e abbiamo sospeso i voli per il Cairo per sette giorni come precauzione per consentire ulteriori valutazioni”, ha affermato la compagnia di bandiera britannica in un comunicato senza specificare la natura dei rischi riscontrati.

“La tutela e la sicurezza dei nostri passeggeri ed equipaggi è sempre la nostra priorità e non non faremmo mai volare un aereo a meno che sia sicuro”, ha aggiunto.

Il ministero degli Esteri britannico ieri aveva aggiornato le raccomandazioni ai turisti in viaggio per l’Egitto, indicando un’allerta su “un accresciuto rischio di terrorismo contro l’aviazione” e parlando di “misure di sicurezza addizionali per i voli in partenza dall’Egitto al Regno Unito”.

Qualche ora dopo Lufthansa ha cancellato i voli verso il Cairo da Francoforte e Monaco, previsti sabato.

Il 21 luglio la compagnia tedesca ha ripreso i suoi voli verso Il Cairo dopo averli bloccati per un giorno, citando non meglio precisate preoccupazioni per la sicurezza.

Il primo volo è partito poco da Francoforte con due ore di ritardo, in direzione della capitale egiziana.

Il ministero egiziano dell’Aviazione civile intanto ha annunciato in una dichiarazione di essere in “coordinamento” con l’ambasciata britannica e il rappresentante della British Airways al Cairo.

La decisione arriva in un momento di crescenti tensioni in Medio Oriente a seguito del sequestro di una nave inglese da parte dei pasdaran iraniani nello Stretto di Hormuz, legato alle sanzioni imposte dagli Stati Uniti all’Iran.

British Airways, multa da 200 milioni di euro per attacco hacker con furto di dati