Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:36
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

I britannici che hanno votato per lasciare l’Ue sono già pentiti

Immagine di copertina

Sono diversi i cittadini che hanno dichiarato in queste ultime ore a giornali e televisioni di aver votato "Leave" senza prevederne la vittoria

Erano passate solo poche ore da quando gli ultimi votanti per il referendum britannico si erano recati alle urne, che già qualcuno si pentiva del proprio voto, una volta scoperto, nella mattina del 24 giugno, che a dispetto di tutte le attese il “Leave” aveva vinto.

La possibilità che questo esito potesse effettivamente realizzarsi era data per poco probabile anche dagli stessi suoi promotori, che, a partire dal leader dello Ukip Nigel Farage, già si preparavano all’eventualità di un nuovo referendum.

Ora però il “danno” è fatto, e non tutti quelli che hanno dato il loro voto per abbandonare l’Unione Europea sono convinti del proprio gesto, probabilmente perché fino a ieri poco consapevoli delle conseguenze potenzialmente gravissime che potrebbe avere sul futuro della nazione.

Sono quindi già diverse le dichiarazioni dei “pentiti del Leave”, come quella di Adam, un cittadino che, intervistato dalla BBC, ha dichiarato: “Non pensavo che il mio voto avrebbe contato molto, perché ero convinto che comunque avrebbe vinto il ‘Remain’”.

Naturalmente queste dichiarazioni non sono passate inosservate a chi non ha gradito il pentimento tardivo, e su Twitter sono state diverse le reazioni di sdegno nei suoi confronti:

Nonostante questo, sono stati anche diversi i tweet di pentimento che si sono aggiunti alla voce dell’intervistato:

Il fatto che molti britannici abbiano votato senza considerare a fondo le conseguenze è stato confermato in qualche maniera anche dalla rete, visto il grandissimo numero di ricerche effettuate ieri su Google UK con domande come “Che cos’è la Brexit?” e “Che cos’è l’Unione europea?”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Ti potrebbe interessare
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte
Esteri / Scudo spaziale, battaglione da 5.000 unità, cooperazione con la Nato: come sarà l’esercito europeo
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni
Esteri / Ecco come Amazon trucca i risultati di ricerca per favorire i propri brand e schiacciare le piccole imprese