Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Per viaggiare nel Regno Unito servirà il passaporto e un visto elettronico: il piano dei Tory dopo la Brexit

Di Laura Melissari
Pubblicato il 2 Dic. 2019 alle 11:29 Aggiornato il 2 Dic. 2019 alle 14:37
3.9k
Immagine di copertina

Se sei un cittadino europeo e vorrai andare a Londra ti servirà il passaporto e un visto elettronico. E il visto andrà richiesto almeno tre giorni prima della partenza, sul modello dell’Esta americano. Tutto questo sarà obbligatorio dopo che sarà realizzata definitivamente la Brexit. Il piano sarà annunciato oggi da Boris Johnson.

In base a queste nuove regole, non si potrà viaggiare con la Carta di identità.

Le autorità britanniche potranno negare l’ingresso a chi ha precedenti penali e tutti gli arrivi e le partenze dei turisti saranno conteggiati: si tratta di un modo per evitare che i visitatori si fermino oltre i tre mesi consentiti (chi vuole restare più a lungo avrà bisogno di un visto di lavoro).

Questo piano, voluto dal premier Johnson, prenderà forma solo se i Conservatori vinceranno alle elezioni del 12 dicembre e la Brexit si concluderà come previsto il 31 gennaio 2020.

“Quando le persone si sono espresse per il Sì nel 2016, hanno votato per chiedere il controllo dei nostri confini. Dopo la Brexit introdurremo un sistema di immigrazione basato su punti in stile australiano e prenderemo provvedimenti per rafforzare i nostri confini e migliorare la sicurezza del Regno Unito”, ha detto la ministra dell’Interno Priti Patel, che ha criticato le carte d’identità italiane e greche, perché sarebbero facili da contraffare.

Qui tutte le ultime notizie sulla Brexit

3.9k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.