Covid ultime 24h
casi +31.758
deceduti +297
tamponi +215.886
terapie intensive +97

Due bombe su un treno hanno ucciso almeno 4 persone in Pakistan

L'attacco dinamitardo è avvenuto nella regione del Belucistan dove l'insurrezione dei beluci in passato ha già colpito le infrastrutture

Di TPI
Pubblicato il 7 Ott. 2016 alle 12:10 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 16:50
0
Immagine di copertina

Due bombe hanno colpito un treno nell’instabile regione pakistana del Belucistan uccidendo almeno quattro persone e ferendone 16, venerdì 7 ottobre 2016.

Gli ordigni erano collocati sotto il Jaffar Express, che percorre la tratta Quetta-Rawalpindi, cioè quella tra il capoluogo del Belucistan e una cittadina vicina alla capitale Islamabad. 

All’esplosione della prima bomba, il treno è stato fermato e mentre le persone scendevano dalle carrozze è esplosa anche la seconda, collocata sotto un diverso vagone.

L’episodio è avvenuto nei pressi della cittadina di Mach, circa 65 chilometri a sudest di Quetta. Non c’è stata ancora alcuna rivendicazione, ma i ribelli di etnia beluci hanno colpito in passato le infrastrutture dei trasporti della provincia.

Il trasporto ferroviario da Quetta è stato interrotto e i soccorritori sono impegnati a prendersi cura dei numerosi feriti.

Le forze di sicurezza hanno sventato un attacco simile giovedì 6 ottobre, quando un attentatore aveva collocato dell’esplosivo su una ferrovia sempre nei pressi del capoluogo del Belucistan.

La settimana scorsa il leader del Fronte per la liberazione del Belucistan Allah Nazar Baloch ha lanciato un appello per l’aiuto internazionale nella lotta del gruppo contro Islamabad, rivolgendosi in particolare al rivale del Pakistan, l’India.

L’instabilità del Belucistan preoccupa anche la confinante Cina che sta investendo 46 miliardi di dollari (oltre 40 miliardi di euro) per la costruzione di un corridoio economico che attraversi il Pakistan fino alla costa del Mar Arabico.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.