Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:57
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Bombardamenti intensi su Aleppo

Immagine di copertina

La seconda città della Siria è ancora il centro dei combattimenti tra le forze del regime e i suoi alleati e i gruppi ribelli

Raid aerei hanno colpito l’unica strada che conduce alle aree di Aleppo in mano ai ribelli domenica 22 maggio 2016, mettendo a rischio l’accesso a una zona in cui vivono circa 300mila persone. Si tratta dei bombardamenti più intensi da febbraio.

Secondo quanto riferito da un ufficiale dei ribelli e dall’Osservatorio siriano per i diritti umani, l’attacco è stato compiuto da aerei da guerra russi sulla via del Castello, che era ancora aperta anche se molto pericolosa da percorrere.

“Dall’una del mattino fino alle dieci, i jet russi hanno attaccato sul fronte Handarat-Castello”, ha riferito Zakaria Mahefji, un ufficiale del gruppo ribelle Fastaqim. “Un gruppo di combattenti di stanza nella zona è rimasto ucciso”.

Né la difesa siriana, né quella russa hanno rilasciato un commento per smentire o confermare la notizia.

In una dichiarazione rilasciata sabato 21 maggio, il ministero della Difesa russo ha detto che i miliziani del Fronte al-Nusra, l’affiliato siriano di al-Qaeda che non è incluso nell’accordo sul cessate il fuoco, hanno lanciato dei missili nelle zone limitrofe.

Tuttavia, l’Esercito siriano libero (Fsa) sostiene che la presenza di al-Nusra ad Aleppo è molto limitata se non nulla.

La tregua sponsorizzata dagli Stati Uniti e dalla Russia in febbraio si è disfatta anche a causa dei combattimenti nella città di Aleppo e nelle aree circostanti. 

Il regime siriano ha ripetutamente tentato, senza successo, di isolare le zone est della città che sono sotto il controllo dei ribelli.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bobi è il cane più vecchio del mondo: ha 30 anni
Esteri / La figlia di Madonna, Lourdes Leon Ciccone, è stata cacciata dalla sfilata di Marc Jacobs
Esteri / Guerra in Ucraina, Medvedev: “Useremo nucleare se Kiev colpisce regioni russe”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bobi è il cane più vecchio del mondo: ha 30 anni
Esteri / La figlia di Madonna, Lourdes Leon Ciccone, è stata cacciata dalla sfilata di Marc Jacobs
Esteri / Guerra in Ucraina, Medvedev: “Useremo nucleare se Kiev colpisce regioni russe”
Esteri / Pentagono: un altro pallone-spia cinese, sull’America Latina
Esteri / Stati Uniti, la credevano morta ma lei si sveglia: era in un sacco per cadaveri
Esteri / Il Pallone “spia” cinese diventa un caso: il segretario di Stato Usa Blinken rinvia il viaggio a Pechino
Esteri / Irlanda, l’etichetta sul vino “nuoce alla salute” arriverà in 2-3 mesi
Esteri / Voleva uccidere la regina Elisabetta, si dichiara colpevole di tradimento
Esteri / È morto lo stilista spagnolo Paco Rabanne: aveva 88 anni
Esteri / Putin e la velata minaccia nucleare: “Chi pensa di vincere contro di noi si sbaglia. Non useremo solo mezzi blindati”