Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La Bolivia aumenta la produzione di coca

Immagine di copertina

“Vogliamo garantire la fornitura di coca per tutta la vita” ai boliviani che la consumano legalmente, ha detto il presidente Evo Morales

La Bolivia ha approvato mercoledì 8 marzo 2017 una misura per aumentare la produzione di coca. Lo riporta l’agenzia di stampa francese Afp

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come 

Il presidente Evo Morales ha deciso di andare contro gli avvertimenti secondo cui un incremento nella coltivazione della coca potrebbe alimentare il traffico illegale di droga.

Morales ha rovesciato una legge del 1988 con la quale si è ridotto l’aumento della coca illegale grazie alla riduzione della produzione.

“Vogliamo garantire la fornitura di coca per tutta la vita” ai boliviani che la consumano legalmente, ha detto durante un discorso.

Morales ha firmato una riforma passata al congresso nel mese di febbraio, trasformandola in legge. La normativa consente la coltivazione di 22mila ettari di coca legalmente, aumentando l’attuale limite imposto a 12mila ettari.

Uno studio dell’Unione europea del 2013 aveva stimato la domanda di coca legale in Bolivia a 14mila e 700 ettari.

La Bolivia è la terza nazione più grande produttrice di coca al mondo dopo Colombia e Peru. Questi due paesi stanno provando a ridurre la coltivazione della pianta per ridurre il traffico di droga.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Riprendono a Il Cairo i negoziati di pace, Israele per il momento non va: "Prima la lista degli ostaggi vivi"
Esteri / Reportage TPI – Dentro la roccaforte di Hezbollah
Esteri / L’economista Zamagni a TPI: “Oggi le guerre sono figlie della ribellione del Sud Globale all’Occidente”
Esteri / Bombardamenti israeliani nel centro di Gaza: 17 morti. L'allarme dell'Oms: "Nella Striscia rischio carestia"
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Esteri / Putin: “L’Occidente rischia di provocare una guerra nucleare che devasterebbe la civiltà”
Esteri / Macron dopo la strage della farina: “Orrore a Gaza, cessate il fuoco subito e aiuti”. Borrell: "Inorridito da massacro"
Esteri / Putin minaccia l’Occidente: “Fa rischiare la guerra nucleare”