Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Gli Usa annunciano nuove sanzioni alla Birmania per le violenze contro i rohingya

Immagine di copertina
Una famiglia rohingya nella terra di nessuno al confine tra la Birmania e il Bangladesh. Credit: Afp

Washington ritira il supporto militare alle forze armate birmane coinvolte nelle violenze nei confronti della minoranza musulmana. Da fine agosto più di 600mila rohingya sono fuggiti in Bangladesh

Gli Stati Uniti non offriranno più supporto militare alle unità birmane coinvolte nelle violenze nei confronti della minoranza musulmana dei rohingya, che hanno causato un’imponente crisi umanitaria nel sud-est asiatico.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

“I recenti avvenimenti nello stato di Rakhine e gli abusi nei confronti della comunità rohingya sono per noi fonte di grande preoccupazione”, ha detto Heather Nauert, portavoce del dipartimento di Stato, annunciando l’introduzione delle nuove misure punitive.

“Il governo e le forze armate devono prendere decisioni immediate per garantire pace e sicurezza; aumentare gli sforzi per consentire accesso umanitario alle comunità più bisognose; facilitare il ritorno in condizioni sicure di coloro che hanno dovuto abbandonare lo stato di Rakhine e approfondire le origini di questa discriminazione sistematica nei confronti dei rohingya”, ha aggiunto Nauert.

La settimana scorsa, il segretario di Stato Rex Tillerson aveva affermato che gli Stati Uniti ritengono i vertici militari birmani i veri responsabili per la crisi dei rifugiati rohingya, escludendo così un ruolo di Aung San Suu Kyi, consigliere di Stato e premio Nobel per la pace nel 1991.

Tillerson ha avvertito che il mondo “non resterà a guardare di fronte alle atrocità commesse” e ha fatto riferimento alla necessità di disciplinare il corpo militare birmano e “frenare” ulteriori azioni di questo tipo.

Il ritiro di aiuti militari alla Birmania si aggiunge ad altre restrizioni già imposte da Washington, tra le quali un embargo sulla vendita di armi.

Inoltre, il dipartimento di Stato ha annunciato di aver introdotto un blocco dei visti per i leader militari birmani e di aver cominciato a valutare misure economiche contro i diretti responsabili delle violenze.

Sono già più di 600mila gli appartenenti alla minoranza etnica che sono fuggiti in Bangladesh dall’intensificarsi della crisi cominciata a fine agosto.

Gli attacchi perpetrati da un gruppo di militanti rohingya contro le forze di sicurezza birmane ha scatenato una durissima reazione nei confronti di tutta la comunità, che le Nazioni Uniti hanno paragonato a una vera e propria pulizia etnica.

LEGGI ANCHE: Da premio Nobel a militarista: Aung San Suu Kyi con i rohingya è come Al Sisi con Regeni

Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Esteri / Usa: Biden interrompe il suo viaggio in Delaware e torna a Washington. Israele chiude le scuole
Esteri / Ciao, ho 30 anni e sono il problema
Esteri / Hamas: "La guerra non è l'ultimo round contro Israele". Anera riprende le attività a Gaza
Esteri / Vaccini, l’Europarlamento boccia la proposta di creare il “Cern della Salute” per tutelare l’interesse pubblico
Esteri / È morto O. J. Simpson, l'ex campione di football americano aveva 76 anni
Esteri / Di chi è il Medio Oriente? I limiti di Washington e il campo minato delle grandi potenze mondiali (di G. Gambino)
Esteri / Fonti intelligence: “Imminente l'attacco dell’Iran”. Biden assicura: “Proteggeremo Israele”. Wall Street Journal: “Si teme gran parte degli ostaggi a Gaza siano morti”