Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La Birmania annuncia la fine delle operazioni militari contro i rohingya

Immagine di copertina

Le autorità birmane hanno dichiarato che la missione di counterinsurgency nello stato di Rakhine ha raggiunto il suo scopo

L’esercito birmano ha concluso l’operazione di “ripulitura” dello stato nordoccidentale di Rakhine durata quattro mesi e sospettata dalle Nazioni Uniti di aver messo in atto una pulizia etnica e crimini contro l’umanità.

La missione era stata avviata a ottobre del 2016 quanto nove agenti di polizia erano stati uccisi in diversi attacchi contro postazioni delle forze di sicurezza nei pressi del confine con il Bangladesh, dove nel frattempo hanno cercato rifugio quasi 70mila rohingya, una minoranza etnica di fede musulmana.

Il governo birmano ha negato ogni accusa di abusi ai danni dei rohingya, incluse uccisioni di massa e stupri di gruppo, e ha definito l’operazione militare una campagna di counterinsurgency.

“La situazione nel nord di Rakhine è stata stabilizzata. Le operazioni si sgombero compiute dai militari sono giunte al termine, il coprifuoco è stato alleggerito e rimangono solo le forze di polizia a mantenere la pace”, ha dichiarato il neo consigliere alla Sicurezza nazionale Thaung Tun mercoledì 15 febbraio 2017.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in leggero vantaggio sulla Cdu
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”