Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Bielorussia, ritrovato morto impiccato il dissidente anti Lukashenko scomparso a Kiev

Immagine di copertina

Il leader dell’organizzazione umanitaria “House of Belarus” in Ucraina, Vitaly Shishov, scomparso da ieri, è stato trovato impiccato in un parco a Kiev. Lo ha riferito oggi la polizia metropolitana ucraina. L’uomo era a capo della Casa Bielorussa, un’organizzazione con base in Ucraina che aiuta chi intende fuggire da Minsk e dintorni dopo le violente repressioni del regime, seguite alle elezioni-farsa del 9 agosto scorso. Il caso assume i contorni di una esecuzione dimostrativa per mano del KGB bielorusso. Non sarebbe la prima volta: un anno fa, sempre ad agosto, i servizi segreti di Minsk avevano impiccato nella foresta un altro esponente dell’opposizione, Konstantin Shishmakov.

“La polizia ha avviato un procedimento penale ai sensi dell’articolo 115 del codice penale dell’Ucraina (omicidio premeditato) e indagherà su tutti i possibili resoconti, compreso l’omicidio presentato come suicidio”. Lo afferma un comunicato pubblicato sul sito della Polizia nazionale ucraina.

“Non c’è dubbio che questa sia un’operazione pianificata dai cekisti (i membri dei servizi segreti, ndr) per liquidare un bielorusso che rappresentava un vero pericolo per il regime”, ha affermato La Casa bielorussa in un comunicato, accusando dunque dell’omicidio il regime di Lukashenko, al potere da 27 anni.

“Vitaly era sotto sorveglianza e questo è stato segnalato alla polizia (ucraina). Siamo stati avvertiti in diverse occasioni sia da fonti locali che da persone in Bielorussia della (possibilità di) ogni tipo di provocazione che potrebbe equivalere a rapimento e liquidazione”, ha proseguito la Ong. Tra pochi giorni, l’8 agosto, la Casa Bielorussa aveva in programma una marcia a Kiev per segnare l’anniversario dell’inizio delle proteste contro “l’ultimo dittatore d’Europa”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza
Esteri / India, sequestrate tre tonnellate di eroina proveniente dall’Afghanistan
Esteri / Usa: marito e moglie No vax muoiono di Covid, dicevano che il vaccino è “un attacco ai diritti umani”
Esteri / Usa, il video shock degli agenti che frustano migranti al confine con il Messico
Esteri / La donna che sfida i talebani: “Mentre tutti scappano dall’Afghanistan, io ho scelto di rimanere per lottare”
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli