Covid ultime 24h
casi +24.991
deceduti +205
tamponi +198.952
terapie intensive +125

Banksy, imbrattato il murale di San Valentino a Bristol

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 15 Feb. 2020 alle 13:57 Aggiornato il 15 Feb. 2020 alle 13:59
77
Immagine di copertina

Vandalizzato il murale di Banksy su San Valentino

L’ultimo murale di Banksy dedicato a San Valentino, apparso giovedì 13 febbraio per le strade di Bristol, è stato già vandalizzato.

Solo 24 ore dopo la “rivendicazione” di paternità dell’opera da parte dell’artista su Instagram, qualcuno l’ha imbrattato scrivendo a caratteri cubitali rossi: “BCC W*** rs”

Secondo il Daily Mail, l’opera era stata protetta con uno schermo, poi subito rimosso.

La scritta “BCC” potrebbe essere un’accusa a Banksy di aver copiato il murale, perché potrebbe significare “black carbon copy”, ossia carta copiativa, insieme all’insulto “w****rs” (“co*****i”).

Ma da chi lo avrebbe copiato? Da se stesso. Il murale apparso per la festa degli innamorati, che raffigura una bambina con una fionda che scaglia in aria un colpo insanguinato, assomiglia molto alla storica opera dell’artista “Girl with a Baloon”, allestita sul ponte Waterloo di Londra.

Accanto alla bambina infatti, in vernice rossa, è stato aggiunto anche un simbolo che ricorda il famoso palloncino a forma di cuore del murale.

Leggi anche:

Il potente murale di Banksy che celebra San Valentino con un cuore che sanguina

Roma, rimosso il murale dedicato a Patrick Zaky e Giulio Regeni. L’artista: “Faceva così paura?”

Banksy arriva a Roma: la mostra dell’artista nel cuore della capitale

77
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.