Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:07
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Ban Ki-moon potrebbe candidarsi alla presidenza della Corea del Sud

Immagine di copertina

Il mandato del Segretario generale dell'Onu scadrà a fine dicembre, allora potrebbe decidere di correre per sostituire Park Geun-hye, che affronta l'impeachment

Durante la sua ultima conferenza stampa da Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon ha dichiarato che a fine mandato – il 31 dicembre scadrà il suo incarico e il 1 gennaio 2017 gli succederà il portoghese Antonio Guterres – si concederà un periodo di riposo e poi tornerà in Corea del Sud per valutare qual sia il modo migliore di servire il paese.

Tali parole sembrano confermare quello che in realtà è già oggetto di speculazione tra gli osservatori internazionali: Ban Ki-moon potrebbe candidarsi alla presidenza della Corea del Sud.

In questo momento, Seul è attraversata da una grave crisi politica innescata dallo scandalo per le ingerenze indebite che un’amica della presidente Park Geun-hye avrebbe esercitato sul governo.

Dopo mesi di estese manifestazioni di piazza che chiedevano le dimissioni della presidente, all’inizio di dicembre, il parlamento ha votato la messa in stato di accusa.

Spetta ora alla Corte costituzionale prendere una decisione e stabilire se effettivamente Park entrerà nella storia del paese asiatico come il primo presidente a essere rimosso dall’incarico.

Perciò, se i nove giudici incaricati di dirimere la questione dovessero effettivamente sancirne la caduta, le elezioni presidenziali previste per il dicembre 2017 verrebbero anticipate e si terrebbero entro due mesi dalla rimozione di Park.

Chissà allora che la Corea del Sud non riaccolga Ban Ki-moon in patria come il nuovo presidente.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Esteri / La disperata fuga in auto sulle strade del Donbass tra le bombe dei russi
Ti potrebbe interessare
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Esteri / La disperata fuga in auto sulle strade del Donbass tra le bombe dei russi
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Offensiva russa brutale, ci servono altre armi". L'Italia revoca 4 onorificenze ai russi "per indegnità"
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”
Esteri / "Ha una protesi": il video che alimenta nuovi dubbi sullo stato di salute di Vladimir Putin