Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Non vuole fare i compiti: bambino di 9 anni ucciso dalle botte dei fratelli maggiori

Immagine di copertina
Polizia francese (getty images)

Il piccolo è stato picchiato dalla sorella di 20 anni e dal fratello di 19: è accaduto nella cittadina francese di Mulhouse

Un bambino di 9 anni è stato picchiato a morte dai suoi fratelli maggiori perché si rifiutava di fare i compiti di scuola. A ucciderlo sono stati la sorella, 20 anni, e il fratello, 19, ma sarebbe coinvolta anche una terza figura: non è chiaro se si tratti di una sorellastra o della fidanzata del fratello.

L’episodio è avvenuto a Mulhouse, città della Francia orientale, non lontano dal confine con Svizzera e Germania. L’omicidio risale al 17 settembre 2018, ma le indagini sono arrivate a una svolta solo due mesi più tardi.

I tre ragazzi sono stati arrestati il 20 novembre. In manette è finita anche la madre della vittima, sebbene lei non fosse presente sul posto durante il pestaggio mortale.

Secondo gli accertamenti svolti, il bambino è morto a causa di un arresto cardiaco provocato dai colpi che gli sono stati inferti con oggetti contundenti, tra cui una scopa.

Il pestaggio è scattato perché il bambino non aveva fatto i compiti. Il colpo mortale lo avrebbe inferto il fratello.

La madre era fuori casa per un viaggio di lavoro, ma secondo la ricostruzione degli inquirenti aveva incoraggiato i due figli più grandi a punire con l’uso della violenza il fratello minore qualora questi non avesse fatto i compiti. Per questo anche la donna è stata arrestata.

I racconti forniti inizialmente dai famigliari per spiegare la morte del bambino non hanno convinto le forze dell’ordine. L’esame autoptico ha rilevato diversi lividi sul corpo della vittima, spingendo la polizia a svolgere nuove indagini.

La morte del bambino ha profondamente scosso l’intera comunità di Mulhouse, dove è stata organizzata una veglia in suo ricordo.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Attacco dell'Iran a Israele: ecco cosa è successo sui cieli del Medio Oriente
Esteri / A Gaza oltre 33.700 morti dal 7 ottobre. Israele colpisce Hezbollah in Libano. L'Iran: "Non esiteremo a difendere ancora i nostri interessi". La Casa bianca: "Non vogliamo un'escalation né una guerra con Teheran". L'appello del Papa: "Si fermi la spirale di violenza". Il G7 convocato da Meloni: "Evitare un'ulteriore escalation nella regione"
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Attacco dell'Iran a Israele: ecco cosa è successo sui cieli del Medio Oriente
Esteri / A Gaza oltre 33.700 morti dal 7 ottobre. Israele colpisce Hezbollah in Libano. L'Iran: "Non esiteremo a difendere ancora i nostri interessi". La Casa bianca: "Non vogliamo un'escalation né una guerra con Teheran". L'appello del Papa: "Si fermi la spirale di violenza". Il G7 convocato da Meloni: "Evitare un'ulteriore escalation nella regione"
Esteri / Iran: Pasdaran abbordano una nave "collegata a Israele" | VIDEO
Esteri / L’ex ambasciatore Usa era una spia a servizio di Cuba: “Condannato a 15 anni di carcere”
Esteri / Australia, accoltella i passanti a Sydney: 6 morti. La polizia: "Non è terrorismo"
Esteri / Usa: Biden interrompe il suo viaggio in Delaware e torna a Washington. Israele chiude le scuole
Esteri / Hong Kong: il portoghese Joseph John è il primo europeo incarcerato ai sensi della legge sulla sicurezza nazionale cinese
Esteri / Anche l’Inghilterra limita la prescrizione ai minori dei farmaci sospensivi della pubertà
Esteri / La strage degli innocenti: i numeri a Gaza non tornano
Esteri / Ciao, ho 30 anni e sono il problema