Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Non vuole fare i compiti: bambino di 9 anni ucciso dalle botte dei fratelli maggiori

Immagine di copertina
Polizia francese (getty images)

Il piccolo è stato picchiato dalla sorella di 20 anni e dal fratello di 19: è accaduto nella cittadina francese di Mulhouse

Un bambino di 9 anni è stato picchiato a morte dai suoi fratelli maggiori perché si rifiutava di fare i compiti di scuola. A ucciderlo sono stati la sorella, 20 anni, e il fratello, 19, ma sarebbe coinvolta anche una terza figura: non è chiaro se si tratti di una sorellastra o della fidanzata del fratello.

L’episodio è avvenuto a Mulhouse, città della Francia orientale, non lontano dal confine con Svizzera e Germania. L’omicidio risale al 17 settembre 2018, ma le indagini sono arrivate a una svolta solo due mesi più tardi.

I tre ragazzi sono stati arrestati il 20 novembre. In manette è finita anche la madre della vittima, sebbene lei non fosse presente sul posto durante il pestaggio mortale.

Secondo gli accertamenti svolti, il bambino è morto a causa di un arresto cardiaco provocato dai colpi che gli sono stati inferti con oggetti contundenti, tra cui una scopa.

Il pestaggio è scattato perché il bambino non aveva fatto i compiti. Il colpo mortale lo avrebbe inferto il fratello.

La madre era fuori casa per un viaggio di lavoro, ma secondo la ricostruzione degli inquirenti aveva incoraggiato i due figli più grandi a punire con l’uso della violenza il fratello minore qualora questi non avesse fatto i compiti. Per questo anche la donna è stata arrestata.

I racconti forniti inizialmente dai famigliari per spiegare la morte del bambino non hanno convinto le forze dell’ordine. L’esame autoptico ha rilevato diversi lividi sul corpo della vittima, spingendo la polizia a svolgere nuove indagini.

La morte del bambino ha profondamente scosso l’intera comunità di Mulhouse, dove è stata organizzata una veglia in suo ricordo.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, assalto al Congresso dell’Arizona contro la sentenza anti-aborto: la polizia usa lacrimogeni contro i manifestanti
Esteri / Diritto all’aborto abolito negli Usa, Trump: “È la volontà di Dio”. Biden: “Decisione crudele”
Esteri / Guerra in Ucraina. Kiev: "Da Bielorussia missili contro Chernihiv". Putin: "Armeremo Minsk". Di Maio: "Se fermiamo la resistenza Putin arriverà fino ai confini Ue"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, assalto al Congresso dell’Arizona contro la sentenza anti-aborto: la polizia usa lacrimogeni contro i manifestanti
Esteri / Diritto all’aborto abolito negli Usa, Trump: “È la volontà di Dio”. Biden: “Decisione crudele”
Esteri / Guerra in Ucraina. Kiev: "Da Bielorussia missili contro Chernihiv". Putin: "Armeremo Minsk". Di Maio: "Se fermiamo la resistenza Putin arriverà fino ai confini Ue"
Esteri / Usa, la Corte suprema cancella la sentenza sul diritto all’aborto
Esteri / Chiusa l’inchiesta Onu sulla morte della giornalista Shireen Abu Akleh: “Uccisa dalle forze israeliane”
Esteri / Usa, sentenza shock: la Corte suprema elimina altre restrizioni sul porto di pistole e fucili
Esteri / ESCLUSIVO – Parla il dissidente turco Osman Kavala: “Erdogan e Putin sono simili, ma l’Ue non sbagli con il Sultano”
Cronaca / Malta, subisce un aborto spontaneo ma i medici si rifiutano di operarla: turista americana rischia la vita
Esteri / Exclusive: Erdogan is just like Putin but there’s no need to impose sanctions, Osman Kavala says
Esteri / Medvedev attacca i leader Ue: "Sono di basso livello, è chiaro a tutti che Draghi non è Berlusconi"