Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:09
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Scioglie colla nell’acqua per vendetta contro i bulli: 25 bambini di 9 anni in ospedale

Immagine di copertina

Una vendetta premeditata dopo mesi di soprusi

Un bambino bullizzato riempie di colla le bottigliette d’acqua dei suoi compagni di scuola per vendicarsi dopo mesi di soprusi.

Z.A., 9 anni, ha covato rancore senza mai riuscire a farsi valere: lo insultavano, lo schernivano e lo spintonavano nelle aule di scuola. Tutto questo ha portato il bambino a pensare ad una vendetta da servire fredda, una follia che ha mandato dritti dritti in ospedale 25 studenti elementari.

Nell’ora di educazione fisica della scuola in Turchia, si è assentato con una scusa, è rientrato nella classe vuota e ha sciolto della colla liquida in tutte le bottigliette d’acqua dei suoi compagni, le ha richiuse accuratamente ed è tornato con gli altri come se nulla fosse.

Finita la lezione sportiva, tutti assetati i bambini sono corsi a bere: poco dopo, uno dopo l’altro, hanno avuto un malore, gettando nel panico gli insegnanti che, vista la situazione fuori controllo, si sono attivati per portarli in ospedale. Tutti tranne il bambino che aveva commesso lo scherzo di pessimo gusto.

I 25 bimbi, visitati e curati in ospedale, sono stati dichiarati fuori pericolo, ma sui maestri e sui dirigenti scolastici pesa come un macigno una domanda: è possibile che non si siano mai accorti di nulla e abbiano lasciato Z. A. in balìa dei bulli.

Il piccolo, dopo aver negato dicendo di non saperne nulla, è crollato in poco tempo e ha confessato davanti alle maestre.

Per la sua età, Z. A. non avrà guai con la giustizia, ma certamente non saranno pochi gli ostacoli da superare per riuscire a ricucire con i compagni un rapporto che già era problematico e che ora appare irrecuperabile: per lui è più che probabile un cambio di scuola.

I problemi legati al bullismo non sono stati affrontati in tempo nella scuola di Z.A. In questo caso la vittima si è trasformata in carnefice.

> LEGGI ANCHE: L’inferno di Flavia: “Tornavo a casa con i lividi. Io vittima di bullismo, adesso parlo ai giovani”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”
Esteri / La Corte europea dei diritti dell’uomo: il green pass “non viola i diritti umani”
Esteri / Incendio in Spagna: migliaia di persone in fuga dalle fiamme vicino alla Costa del Sol