Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:50
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

I bambini nei campi profughi che vivono in mezzo a fango, infezioni e sporcizia

Immagine di copertina

Almeno 60 bambini ogni giorno vengono visitati dai Medici senza frontiere per problemi legati all’umidità e ai fumi tossici nel campo di Idomeni, tra Grecia e Macedonia

Asima è nata da sei giorni. Sta sdraiata nel fango a pochi metri di distanza da una schiera di bagni chimici usati dai migranti bloccati in Grecia, alla frontiera con la Macedonia. 

Lei è solo una delle migliaia di bambini intrappolati in quella che gli operatori umanitari chiamano una “capsula di Petri” di sporcizia e infezioni. 

Secondo quanto riferiscono gli operatori di Medici Senza Frontiere, almeno 40 donne che si trovano nel campo profughi di Idomeni, al confine tra Grecia e Macedonia, sono incinte e almeno il 40 per cento dei migranti sono bambini. 

“Ci sono molti bambini nel campo e sono estremamente vulnerabili alle infezioni respiratorie”, ha detto Christian Reynders, vice coordinatore di MSF a Idomeni.

“I migranti accendono fuochi durante la notte per mantenere le loro famiglie al caldo. Bruciano tutto, legno, sacchetti di plastica, vecchi vestiti. Il fumo è tossico e noi temiamo le infezioni delle vie respiratorie, in particolar modo per i neonati”, ha aggiunto.

Almeno 60 bambini ogni giorno vengono visitati dai medici per problemi legati all’umidità e ai fumi tossici. 

Secondo le ultime stime, almeno 36mila migranti sono bloccati in Grecia, senza potersi spostare a causa della chiusura delle frontiere di molti paesi balcanici. 

“Ho pochi minuti fa abbiamo avuto un bambino di tre mesi in che pesava solo tre chili”, ha detto un’infermiera, ricordando che a quell’età il peso di un bambino è di almeno il doppio. 

“Pochi giorni dopo il parto i loro genitori ritornano al campo. Hanno paura di perdere l’occasione per attraversare le frontiere. Molti bambini sono malnutriti”.


—LEGGI ANCHE: Quattro infografiche per spiegare la crisi dei migranti in Europa

L’accordo tra Turchia e Unione europea sulla crisi dei migranti

Cosa stanno facendo i leader europei per scongiurare la crisi umanitaria

Il villaggio di Idomeni, al confine tra Grecia e Macedonia. Credit: Google Maps

Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: solo mio incontro con Putin può finire la guerra. Lavrov: legami con la Cina sempre più forti
Esteri / Fa 8.000 chilometri per raggiungere una ragazza conosciuta su Tinder
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky a Davos: "Stop totale a commercio con la Russia". 007 ucraini: "Putin sfuggito a un attentato due mesi fa". Ergastolo per primo soldato russo a processo
Ti potrebbe interessare
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: solo mio incontro con Putin può finire la guerra. Lavrov: legami con la Cina sempre più forti
Esteri / Fa 8.000 chilometri per raggiungere una ragazza conosciuta su Tinder
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky a Davos: "Stop totale a commercio con la Russia". 007 ucraini: "Putin sfuggito a un attentato due mesi fa". Ergastolo per primo soldato russo a processo
Esteri / Regno Unito, ospita rifugiata ucraina: lascia moglie e figli e scappa con lei
Esteri / Pakistan, due sorelle uccise “per onore” dai suoceri: volevano divorziare dai cugini
Esteri / Guerra in Ucraina, Zelensky: "Situazione critica nel Donbass. Mosca ruba il grano". I russi intensificano gli attacchi. Francia: "15-20 anni per Kiev nell'Ue"
Esteri / Afghanistan, le giornaliste sfidano i talebani: in tv a viso scoperto
Esteri / Australia, i laburisti vincono le elezioni
Cinema / Cannes, donna in topless sul red carpet per protesta contro gli stupri in Ucraina | VIDEO
Esteri / Chi sono i tre italiani rapiti in Mali: Rocco Langone, Maria Caivano e il figlio Giovanni