Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

Fratellino le spara in testa, bambina muore a 6 anni. I genitori erano a una festa

Una bambina di sei anni è morta dopo che il fratello di dodici anni le ha sparato un colpo alla testa con la pistola del padre. I genitori erano a un party natalizio

Di Alessandro Armellini Morosini
Pubblicato il 19 Dic. 2018 alle 11:05 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:40
0

Una bambina di sei anni è stata uccisa dal fratellino di dodici anni mentre i genitori erano a un festa di Natale.

Maliyah Palmer, una bambina di sei anni, è stata uccisa il 14 dicembre dal fratello, un dodicenne, che le ha sparato in testa con l’arma del padre.

Secondo la polizia di Florissant, città del Missouri, Stati Uniti, non sono ancora chiare le dinamiche dell’incidente e, come dichiara anche il comandante Timothy Lowery le operazioni di indagine si svolgeranno seguendo la procedura di qualsiasi altro omicidio.

La pistola con cui l’adolescente ha sparato alla sorella, era stata trovata dal fratello della vittima dentro un armadio nella camera da letto dei genitori. La piccola è morta poco dopo in ospedale.

I genitori Dwandra e Marius Palmer erano a un party per festeggiare le festività natalizie e a “tenere d’occhio” i bambini doveva essere la sorella maggiore dei due.

Questo omicidio ha riacceso il dibattito sulla libertà di ottenere un’arma nello stato del Missouri, dove il possesso di armi da fuoco non è consentito a chi ha una precedente condanna, ha problemi di alcool, droga o salute mentale.

Questo incidente non è il primo caso nell’area di Florissant, già in passato infatti si erano verificati episodi simili.

L’11 dicembre 2018 un bambino di due anni, dopo aver trovato una pistola nello zaino del padre, ha sparato al fratello di sette anni.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.