Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:07
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Un’azienda offre 10mila euro al mese per viaggiare e recensire ville di lusso

Immagine di copertina

Third Home, un'azienda americana, ha pubblicato un post su Facebook con la richiesta d'impiego: contratto per tre mesi e viaggi pagati. Il concorso scade il 30 marzo

Gli addetti ai lavori l’hanno definito “il lavoro più bello del mondo”. A promuoverlo in un post su Facebook il 24 marzo è stata un’azienda americana, la Third Home con sede a Nashville, nello stato americano del Tennessee. La proposta prevede un contratto di lavoro con retribuzione mensile di 10mila dollari, per soli tre mesi, a patto che il fortunato s’impegni a viaggiare da un capo all’altro della terra, alloggiando in appartamenti extra lusso.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La Third Home si descrive come “un esclusivo club privato di lusso” che dispone di 12 proprietà immobiliari del valore multimilionario. Qui il prescelto fra i numerosi candidati dovrà trascorrere il suo tempo e recensire le vacanze a cinque stelle. 

Tra i requisiti richiesti è indicata l’inclinazione ad “apprezzare le cose belle della vita”. Inoltre, il candidato potrà farsi accompagnare da qualcuno, se lo desidera, assumendosi l’onere di coprire tutte le relative spese. L’annuncio è stato pubblicato sul social network, richiamando l’attenzione di migliaia di utenti. 

Altri requisiti per poter partecipare al concorso sono i seguenti: essere provvisti di un passaporto valido e saper raccontare storie e realizzare video. Il lavoro consiste nel pubblicare recensioni e storie sulle varie residenze di lusso sui social media: dai blog a Instagram. Per questo è indispensabile saper scrivere bene in inglese. 

Per chi intende candidarsi, c’è la possibilità di farlo entro il 30 marzo, inviando un video di un minuto. Le candidature non accompagnate da un breve video non saranno prese in considerazione. Fra gli altri requisiti richiesti, sono indicati una certa esperienza nei social media, possedere una certa propensione per la promozione di un brand, perché questo è lo scopo principale: far apprezzare ai lettori tutti gli aspetti positivi di una vacanza di lusso.

Inoltre, il candidato dovrà avere alle spalle una certa esperienza di viaggi internazionali. 

Coloro che vogliono portare con sé il proprio cane potrebbero rimanere delusi: gli animali non sono ammessi.

Un’opportunità da sogno, simile a quella vissuta nel 2009 da un cittadino britannico, Ben Southall, che si era aggiudicato “il miglior lavoro del mondo”, lavorando per sei mesi su un’isola idilliaca al largo della costa del Queensland, in Australia, sbaragliando l’agguerrita concorrenza di 34mila candidati. 

(Qui sotto l’annuncio pubblicato su Facebook)

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Ciao, ho 30 anni e sono il problema
Esteri / Hamas: "La guerra non è l'ultimo round contro Israele". Anera riprende le attività a Gaza
Esteri / Vaccini, l’Europarlamento boccia la proposta di creare il “Cern della Salute” per tutelare l’interesse pubblico
Ti potrebbe interessare
Esteri / Ciao, ho 30 anni e sono il problema
Esteri / Hamas: "La guerra non è l'ultimo round contro Israele". Anera riprende le attività a Gaza
Esteri / Vaccini, l’Europarlamento boccia la proposta di creare il “Cern della Salute” per tutelare l’interesse pubblico
Esteri / È morto O. J. Simpson, l'ex campione di football americano aveva 76 anni
Esteri / Di chi è il Medio Oriente? I limiti di Washington e il campo minato delle grandi potenze mondiali (di G. Gambino)
Esteri / Fonti intelligence: “Imminente l'attacco dell’Iran”. Biden assicura: “Proteggeremo Israele”. Wall Street Journal: “Si teme gran parte degli ostaggi a Gaza siano morti”
Esteri / Biden: “La politica di Netanyahu su Gaza è un errore. Israele accetti tregua unilaterale di sei-otto settimane". Cnn: "Hamas ha detto che non riesce a rintracciare 40 ostaggi per l’accordo”
Esteri / Clima, la CEDU condanna la Svizzera
Esteri / Isis minaccia attentati negli stadi durante i quarti di finale di Champions League
Esteri / Gaza: i morti salgono a 33.360, quasi 76mila i feriti. Scoppia la guerra commerciale tra Ankara e Tel Aviv. Borrell: "Non esiste una soluzione militare". Iran, la Marina Pasdaran: "La presenza di Israele negli Emirati Arabi è una minaccia"