Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

Arrestato il presidente del quotidiano turco d’opposizione Cumhuriyet

Akin Atalay, presidente del comitato editoriale, è stato fermato mentre era all'aeroporto di Istanbul di ritorno dalla Germania

Di TPI
Pubblicato il 11 Nov. 2016 alle 12:59 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:36
0
Immagine di copertina

La polizia turca ha arrestato Akin Atalay il presidente del comitato editoriale del quotidiano d’opposizione Cumhuriyet all’aeroporto di Istanbul venerdì 11 novembre 2016, a poco meno di una settimana dall’arresto di nove dirigenti e giornalisti, secondo quanto ha riportato lo stesso giornale.

Le autorità hanno disposto che Atalay e il personale dirigente siano tenuto in carcere in attesa del processo sul presunto sostegno del giornale laico al tentativo di colpo di stato del 15 luglio scorso.

Atalay è stato arrestato in aeroporto di ritorno dalla Germania, dopo che era stato emesso un mandato di cattura nei suoi confronti

Dopo il fallimento del golpe e con la dichiarazione dello stato di emergenza, in Turchia oltre 110mila giudici, insegnanti, poliziotti e funzionari pubblici sono stati sospesi o allontanati e 36mila formalmente arrestati nel corso della repressione attuata dal presidente Recep Tayyip Erdogan.

Inoltre, nel paese sono stati chiusi dal mese di luglio oltre 130 tra giornali e media, cosa che ha destato preoccupazione tra gli alleati occidentali della Turchia.

L’ex direttore di Cumhuriyet, Can Dundar, è stato arrestato a novembre 2015 per la pubblicazione di informazioni riservate riguardanti il sostegno della Turchia ai ribelli siriani. In seguito è stato rilasciato e si trova ora all’estero.

I media statali hanno riferito che i procuratori hanno chiesto l’ergastolo per nove dipendenti del quotidiano filo-curdo Ozgur Gundem, tra cui la pluripremiata scrittrice di romanzi Asli Erdogan.

La settimana scorsa alcuni parlamentari del partito filo-curdo Hdp sono stati arrestati e accusati di legami con il partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) ritenuto un’organizzazione terroristica.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.