Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:26
Pirelli Summer Promo
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

L’appello virale della sopravvissuta di Auschwitz a non votare l’estrema destra in Austria

Immagine di copertina

In un video visualizzato da 3 milioni di persone, Gertrude ha detto che l’estrema destra fa emergere l’aspetto più vile delle persone

Un appello di una donna sopravvissuta all’Olocausto a non votare l’estrema destra del Partito della Libertà alle prossime elezioni presidenziali in Austria è diventato virale. Gertrude, di 89 anni, ha detto che il Partito della Libertà “fa emergere l’aspetto più vile delle persone” e ha chiesto agli elettori di non votarlo.

S&D

“Ho visto tutto questo già una volta… e sono ferita e spaventata”, afferma, riferendosi al diffondersi del virus dell’antisemitismo nell’Europa degli anni Trenta. 

Gertrude fu deportata nel campo di sterminio di Auschwitz quando aveva 16 anni, insieme ai suoi genitori. Fu l’unica della famiglia a sopravvivere.

Il video di Gertrude è stato condiviso da Alexander Van der Bellen, il rivale di Norbert Hofer alle presidenziali, ed è stato già visualizzato da più di tre milioni di utenti.

Le elezioni in Austria si terranno il prossimo 4 dicembre e i sondaggi indicano un combattuto testa a testa tra i due candidati. Van der Bellen aveva vinto il primo turno, a maggio, con un vantaggio di soli 30.863 voti, mentre la vittoria al secondo turno è stata annullata dalla Corte Costituzionale per irregolarità nel conteggio dei voti per corrispondenza. Se Hofer fosse eletto, sarebbe il primo leader europeo di estrema destra.

Il suo partito è stato fondato nel 1955 da un ex generale nazista delle SS e ha posizioni rigidissime nei confronti dell’immigrazione.

La retorica anti-immigrati è comparata dalla sopravvissuta di Auschwitz al clima nel qual vivevano gli ebrei negli anni Trenta, presi in giro e offesi mentre erano costretti a pulire le strade di Vienna.

“Questo mi ferisce. E sono spaventata”, commenta. A preoccupare Gertrude sono anche i commenti del presidente del Partito della Libertà. A ottobre Heinz-Christian Strache, ha dichiarato che “una guerra civile nel medio termine non è improbabile” a causa dell’influsso di troppi migranti.

Nella guerra civile che Gertrude ricorda — si riferisce al tentativo di colpo di stato in Austria dei nazisti nel 1934 in cui morirono centinaia di persone —, lei aveva sette anni e fu in quella occasione che vide il primo cadavere, un’immagine che non è più riuscita a dimenticare: “Dopo quelle parole un brivido ha corso lungo la schiena. Nessuno dovrebbe mai menzionare, o nemmeno pensare, alla guerra civile”.

“Questa probabilmente sarà la mia ultima elezione. Non mi resta molto tempo. Ma i giovani hanno ancora tutto il futuro davanti a loro. E devono credere e avere speranza in un avvenire più luminoso”, conclude commossa.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Violenza e diritti umani in Colombia: da Montecitorio il sostegno alla Comunità di Pace di San José de Apartadó
Esteri / Regno Unito, due cavalli corrono liberi nel centro di Londra: almeno una persona ferita
Esteri / Esclusivo – Viaggio nell’Europa rurale, dove l’estrema destra avanza sfruttando il senso di abbandono
Ti potrebbe interessare
Esteri / Violenza e diritti umani in Colombia: da Montecitorio il sostegno alla Comunità di Pace di San José de Apartadó
Esteri / Regno Unito, due cavalli corrono liberi nel centro di Londra: almeno una persona ferita
Esteri / Esclusivo – Viaggio nell’Europa rurale, dove l’estrema destra avanza sfruttando il senso di abbandono
Esteri / Gaza: oltre 34.260 morti dal 7 ottobre. Media: "Il direttore dello Shin Bet e il capo di Stato maggiore dell'Idf in Egitto per discutere dell'offensiva a Rafah". Hamas diffonde il video di un ostaggio. Continuano gli scambi di colpi tra Tel Aviv e Hezbollah al confine con il Libano. L'Ue chiede indagine indipendente sulle fosse comuni a Khan Younis. Biden firma la legge per fornire aiuti a Ucraina, Israele e Taiwan
Esteri / Gaza: oltre 34.180 morti. Hamas chiede un'escalation su tutti i fronti. Tel Aviv nega ogni coinvolgimento con le fosse comuni di Khan Younis. Libano, Idf: "Uccisi due comandanti di Hezbollah". Il gruppo lancia droni su due basi in Israele. Unrwa: "Impedito accesso ai convogli di cibo nel nord della Striscia"
Esteri / Gaza, caso Hind Rajab: “Uccisi anche i due paramedici inviati a salvarla”
Esteri / Suoni di donne e bambini che piangono e chiedono aiuto: ecco la nuova “tattica” di Israele per far uscire i palestinesi allo scoperto e colpirli con i droni
Esteri / Francia, colpi d'arma da fuoco contro il vincitore di "The Voice 2014": è ferito
Esteri / Gaza, al-Jazeera: "Recuperati 73 corpi da altre tre fosse comuni a Khan Younis". Oic denuncia "crimini contro l'umanità". Borrell: "Israele non attacchi Rafah: provocherebbe 1 milione di morti". Macron chiede a Netanyahu "un cessate il fuoco immediato e duraturo". Erdogan: "Evitare escalation". Usa: "Nessuna sanzione per unità Idf, solo divieto di ricevere aiuti"
Esteri / Raid di Israele su Rafah: ventidue morti tra i quali nove bambini