Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Amsterdam, zona rossa vietata ai “turisti delle vetrine”

Immagine di copertina

Il Comune di Amsterdam ha deciso di vietare le “visite guidate” nella zona a luci rosse della città, il famoso Red Light District.

Basta frotte di turisti davanti alle “vetrine”. Il motivo: “Sono irrispettosi verso le prostitute”, che “non sono un’attrazione turistica”.

A convincere l’amministrazione comunale allo stop sono stati anche i residenti, stanchi dello stuolo di turisti nella zona.

“Stiamo vietando i tour che portano i turisti alle vetrine delle prostitute, non solo perché vogliamo evitare il sovraffollamento nel quartiere a luci rosse, ma anche perché non è rispettoso delle lavoratrici del sesso”, ha spiegato Udo Kock, vicesindaco di Amsterdam. Inoltre “è triste ancora oggi, nel 2019, le prostitute come un’attrazione turistica”.

Il divieto entrerà in vigore nel 2020, ma già dal 1° aprile saranno bloccati i tour dopo le 19 (al momento sono permessi fino alle 23).

Dal prossimo 1° gennaio l’unico modo per visitare il Red Light District in gruppo sarà a bordo di una delle barche che solcano i canali: a bordo però ci dovrà essere una guida autorizzata dal Comune e si dovrà pagare una “tassa comunale”, il cui importo non dovrebbe superare i 2 euro.

Inoltre il numero massimo di partecipanti a questi “tour” in barca sarà di venti persone. Ogni guida dovrà poi pagare una tassa annuale di 100 euro.

Il quartiere, il cui nome ufficiale è De Wallen, è il centro medievale della città.

Simbolo della zona è l’ex chiesa Oude Kerk, letteralmente circondata da insegne al neon delle “vetrine”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Avrei bombardato Mosca e Pechino”: l’imprevedibilità di Trump e la guerra
Esteri / La Corea del Nord invia palloncini carichi di feci e spazzatura in Corea del Sud. Seul: “Fermatevi”
Esteri / Macron e Scholz: “L’Ucraina deve poter colpire la Russia”. Putin: “Si rischia una guerra globale”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Avrei bombardato Mosca e Pechino”: l’imprevedibilità di Trump e la guerra
Esteri / La Corea del Nord invia palloncini carichi di feci e spazzatura in Corea del Sud. Seul: “Fermatevi”
Esteri / Macron e Scholz: “L’Ucraina deve poter colpire la Russia”. Putin: “Si rischia una guerra globale”
Esteri / Il maltempo danneggia il molo costruito da Usa, sospesi gli aiuti umanitari a Gaza, Riad accusa Israele: “Continui massacri genocidari”. carri armati israeliani proseguono attacchi a Gaza
Esteri / Il Papa si scusa per il termine “frociaggine”: “Non volevo offendere nessuno, la Chiesa è di tutti”
Esteri / Gaza, al-Jazeera: oltre 20 morti in un nuovo raid di Israele a Rafah. Idf smentiscono. Carri armati israeliani raggiungono il centro città. Tel Aviv schiera un'altra brigata. Oms: 723 operatori sanitari uccisi dal 7 ottobre. Quasi 36.100 vittime in totale. Mar Rosso: attaccato un mercantile al largo dello Yemen. Spagna, Irlanda e Norvegia riconoscono lo Stato di Palestina. Slovenia deciderà il 30 maggio. No della Danimarca
Esteri / “Nei seminari c’è già troppa frociaggine”: la frase omofoba attribuita a Papa Francesco
Esteri / La Russia toglierà i talebani dalla lista delle organizzazioni terroristiche
Esteri / Papa Nuova Guinea: 670 morti e 2.000 sepolti vivi per una frana nella provincia di Enga
Esteri / Medvedev: “Se Usa attaccano obiettivi russi, sarà guerra mondiale"