Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Per la rappresentante permanente degli Stati Uniti all’Onu, Assad è un ostacolo alla pace in Siria

Immagine di copertina

La diplomatica ha riferito al Consiglio delle relazioni estere dell'Onu sul conflitto che dura dal 2011

La rappresentante permanente degli Stati Uniti all’Onu Nikki Haley il 29 marzo 2017 ha definito Bashar al-Assad “un ostacolo ai progressi per il raggiungimento della fine del conflitto in Siria”. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il conflitto va avanti nel paese dal 2011 e il regime non ha in questi anni messo in campo azioni efficaci per il raggiungimento di una soluzione. La rappresentante di Washington ha aggiunto: “Non tornerò sull’opportunità che Assad sia o no al potere, sull’opportunità di alcune sue operazioni”.

Haley ha riferito al Consiglio delle relazioni estere delle Nazioni Unite che anche il ruolo dell’Iran non è un aiuto al verificarsi delle condizioni per far cessare la guerra. “È una di quelle situazioni in cui Stati Uniti e Russia potrebbero parlare e dire OK, come possiamo trovare una soluzione migliore. Ma la questione Assad sarà sempre lì”, ha precisato.

I colloqui di pace sul conflitto siriano si tengono a Ginevra e la partecipazione degli Stati Uniti è stata fortemente voluta dal mediatore Staffan de Mistura. “Quando hai un leader che si spinge fino all’utilizzo delle armi chimiche sulla sua gente, viene da chiedersi se può essere qualcuno con cui è possibile collaborare”, ha continuato Nikki Haley.

L’ambasciatrice statunitense presso le Nazioni Unite è convinta che la stabilità della Siria sia necessaria per il raggiungimento della stabilità della regione.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in vantaggio sulla Cdu. Scholz: "I tedeschi vogliono il cambiamento"
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Ti potrebbe interessare
Esteri / Elezioni in Germania, proiezioni: Spd in vantaggio sulla Cdu. Scholz: "I tedeschi vogliono il cambiamento"
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”