Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Allarme sicurezza

In Russia, il ritrovamento di cinque uomini uccisi e di un esplosivo nella regione di Stavropol rilancia l'allarme sicurezza

Di Laura Lisanti
Pubblicato il 9 Gen. 2014 alle 11:02 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:14
0
Immagine di copertina

La Russia schiera nuove forze di sicurezza per l’allerta scontri nella regione meridionale di Stavropol, dopo il ritrovamento dei corpi di cinque uomini uccisi a colpi di pistola. Poco lontano dal punto di ritrovamento è stato scoperto anche un dispositivo esplosivo.

Le Olimpiadi invernali di Sochi, la cui data d’inizio è fissata per il 7 febbraio, sono di nuovo a rischio. Circa 37 mila unità di personale sono al lavoro per assicurare lo svolgimento dei giochi.

Il Presidente Vladimir Putin, che tiene molto al prestigio politico e personale che la manifestazione sportiva dovrà dimostrare, aveva già ordinato di rinforzare il controllo sull’area dopo l’attentato suicida del mese scorso a Volgograd, nel quale erano rimaste uccise 34 persone.

I corpi sono stati rinvenuti in quattro auto dislocate in due diversi distretti di Stavropol. La città è la via principale per la regione settentrionale del Caucaso dove la Russia sta fronteggiando le insurrezioni dei militanti islamisti che cercano di sabotare le Olimpiadi.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.