Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Elicotteri del governo siriano sganciano gas cloro su Aleppo

A riferirlo sia i White Helmets che l'Osservatorio siriano dei diritti umani. Non ci sarebbero vittime

Di TPI
Pubblicato il 6 Set. 2016 alle 17:33 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 18:04
0
Immagine di copertina

I White Helmets della Syrian Civil Defence, un gruppo di soccorso civile che opera nelle aree sotto il controllo dei ribelli, hanno reso noto che alcuni elicotteri governativi hanno sganciato sui quartieri di Aleppo in mano agli oppositori del regime siriano alcune bombe contenenti gas cloro, causando problemi respiratori a decine di persone.

L’episodio si è verificato nel quartiere di Sukari nel settore orientale della città. Secondo quanto riporta la pagina Facebook della Syrian Civil Defence le persone colpite sono circa 80, ma non ci sarebbero vittime.

Anche l’Osservatorio siriano per i diritti umani riporta la notizia e parla di 70 casi di soffocamento, citando fonti mediche.

Malgrado sia stato accusato più volte di aver fatto uso di armi chimiche, il governo di Damasco ha sempre negato.

Un’indagine congiunta dell’Onu e dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche ha tuttavia confermato almeno due attacchi con gas tossici nel 2014 e nel 2015.

Aleppo, divisa tra una zona in mano alle forze filogovernative e una in mano ai ribelli, è una delle zone più duramente colpite dal conflitto.

Già il 10 agosto scorso almeno quattro persone erano morte in seguito a un attacco chimico nella zona orientale di Aleppo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.