Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:26
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Aiuti umanitari, alto dirigente arrestato per aver stuprato due bambini

Immagine di copertina

Il canadese Peter Dalglish è stato trovato nella sua casa in Nepal con due giovani di 12 e 14 anni: se le accuse di violenza sessuale saranno confermate, l'uomo rischia 13 anni di carcere

Peter Dalglish, 60 anni, canadese, figura di spicco nell’ambito degli aiuti umanitari, è stato arrestato nella sua villa in Nepal con l’accusa di aver stuprato due bambini.

Pushkar Karki, capo dell’ufficio centrale investigativo centrale del Nepal, ha dichiarato che “Peter Dalglish è stato arrestato nella sua casa con due giovani nepalesi di 12 e 14 anni dopo settimane di indagini”.

Il caso è seguito dal tribunale di Kavre, una città vicino a Kathmandu.

Dalglish è stato accusato di aver violentato i due bambini e rischia fino a 13 anni di carcere, se condannato.

L’uomo, che ha negato le accuse, è una figura importante nell’ambito degli aiuti umanitari.

Ha contribuito alla fondazione dell’associazione Street Kids International e ha lavorato per decenni per un certo numero di agenzie umanitarie, tra cui il programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani in Afghanistan.

Inoltre ha partecipato alla missione dell’Onu in Liberia in seguito all’emergenza ebola. 

I suoi sforzi si sono concentrati nel corso degli anni sull’obiettivo di aiutare i bambini, sopratutto quelli di strada.

In Nepal non ci sono leggi chiare sui crimini legati alla pedofilia.

Una nuova serie di norme relative ai reati sessuali contro i bambini entrerà in vigore ad agosto 2018.

I funzionari del governo nepalese hanno riportato che Dalglis ha aiutato le famiglie che hanno perso le loro case durante il terremoto che devastò il paese nel 2015, uccidendo 9mila persone e danneggiando quasi un milione di case.

Secondo le prime indagini, l’uomo ha attirato nella sua casa alcuni bambini provenienti da famiglie povere, promettendo loro istruzione, lavoro e viaggi.

Una volta solo con i bambini, ne avrebbe abusati sessualmente.

Karki ha rivelato che “gli investigatori hanno seguito Dalglish per settimane, dopo aver ricevuto informazioni su presunti abusi”.

Si sospetta che l’uomo possa essere coinvolto anche in casi di abuso sessuale su minori risalenti a 12 anni fa.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se siete in questa chiamata siete licenziati”: manager dà il benservito a oltre 900 dipendenti su Zoom
Esteri / India, adolescente decapita la sorella con l’aiuto della madre
Esteri / Processo a Patrick Zaki: firmato ordine di scarcerazione in attesa dell’udienza del primo febbraio
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Se siete in questa chiamata siete licenziati”: manager dà il benservito a oltre 900 dipendenti su Zoom
Esteri / India, adolescente decapita la sorella con l’aiuto della madre
Esteri / Processo a Patrick Zaki: firmato ordine di scarcerazione in attesa dell’udienza del primo febbraio
Esteri / La foto di famiglia del deputato Usa tra albero di Natale e armi. È polemica
Esteri / Francia, scontri al primo comizio di Zemmour: il candidato di estrema destra afferrato al collo
Esteri / “La vaccinazione può proteggere da questo”, ospedale tedesco mostra tutti farmaci usati contro il Covid in terapia intensiva
Cronaca / Aung San Suu Kyi condannata a quattro anni di carcere
Esteri / Papa Francesco a Lesbo tra i richiedenti asilo: “Fermiamo questo naufragio di civiltà”
Esteri / Orrore in Germania, cinque morti in una casa: tre sono bambini
Esteri / Il canale della morte: il fotoreportage sulla strage nella Manica su TPI