Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:52
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Afghanistan, MSF: “Sono venuti in ospedale per uccidere le madri. Un massacro” | FOTO | VIDEO

Il drammatico racconto di Medici Senza Frontiere dell'attacco a Kabul del 12 maggio. Uomini armati "hanno attraversato le stanze della maternità, sparando alle donne nei loro letti. Sistematicamente". Sono state uccise 24 persone e almeno 20 sono rimaste ferite, per la maggior parte pazienti

 

Afghanistan, MSF e il massacro in ospedale

Un assalto deliberato a una maternità con l’obiettivo di uccidere madri a sangue freddo. È così che Medici Senza Frontiere definisce l’attacco di uomini armati all’ospedale di Dasht-e-Barchi, ad ovest di Kabul, avvenuto tre giorni fa, martedì 12 maggio. L’organizzazione internazionale non governativa dai suoi canali social ha pubblicato toccanti immagini, foto e video, che raccontano il massacro. Secondo i numeri ufficiali sono state uccise 24 persone e almeno 20 sono rimaste ferite, per la maggior parte pazienti.

“Sono tornato il giorno dopo l’attacco e quello che ho visto nel reparto dimostra che è stato un massacro sistematico delle madri”, ha dichiarato Frederic Bonnot, capo dei programmi di MSF in Afghanistan. “Hanno attraversato le stanze della maternità, sparando alle donne nei loro letti. Sistematicamente. I muri trivellati di proiettili, sangue sui pavimenti delle stanze, veicoli bruciati e vetri rotti dalle esplosioni”.

afghanistan msf attacco ospedale
Foto dalla pagina Facebook di Medici Senza Frontiere

Medici Senza Frontiere fa sapere che le sue équipe, che supportano la struttura da sei anni, hanno confermato che al momento dell’attacco c’erano 26 madri in ospedale: 10 di loro sono riuscite a trovare riparo nelle safe room, le stanze di sicurezza, insieme a molti operatori sanitari. Nessuna delle 16 madri rimaste esposte all’attacco è stata risparmiata: 11 sono state uccise, tre di loro in sala parto con i loro bambini non ancora nati, e altre 5 sono rimaste ferite.

Tra i morti ci sono anche due bambini e una nostra ostetrica afgana. Due neonati sono stati feriti, e uno di loro è stato trasferito in un altro ospedale per un intervento chirurgico d’urgenza alla gamba. Il piccolo è stato ferito da uno sparo, come anche tre operatori afgani di MSF.

“Durante l’attacco, dalla stanza di sicurezza abbiamo sentito spari ed esplosioni ovunque. È scioccante”, ha detto Bonnot. Sappiamo che quest’area ha subito attacchi in passato, ma nessuno credeva che avrebbero attaccato una maternità. Sono venuti per uccidere le madri”.

afghanistan msf attacco ospedale
Foto dalla pagina Facebook di Medici Senza Frontiere

Come riportato da Medici Senza Frontiere  non è noto il numero degli aggressori, che hanno fatto irruzione in ospedale dal cancello principale, poco dopo le 10 del mattino, andando dritti verso la maternità da supportata da MSF. L’organizzazione parla di “ore di inferno” mentre pazienti e staff cercavano riparo. “Questo paese è tristemente abituato a vedere eventi terribili. Ma quello che è successo martedì va oltre ogni parola e immaginazione”, ha concluso Bonnet.

Ti potrebbe interessare
Esteri / DART: la missione spaziale per deviare gli asteroidi che minacciano la Terra
Esteri / Cuba approva con un referendum il codice delle famiglie: le coppie omosessuali potranno sposarsi e adottare
Esteri / Russia, neonazista apre il fuoco in una scuola: almeno 13 morti, tra cui 7 bambini
Ti potrebbe interessare
Esteri / DART: la missione spaziale per deviare gli asteroidi che minacciano la Terra
Esteri / Cuba approva con un referendum il codice delle famiglie: le coppie omosessuali potranno sposarsi e adottare
Esteri / Russia, neonazista apre il fuoco in una scuola: almeno 13 morti, tra cui 7 bambini
Esteri / Trionfo Meloni, esultano Orban e Le Pen: “Vittoria meritata”. Premier Borne: “Vigileremo sul rispetto dei diritti umani”
Esteri / Iran: uccisa con 6 proiettili la 20enne Hadis Najafi mentre manifestava per Mahsa Amini
Esteri / Russia: 800 manifestanti arrestati per le proteste contro la mobilitazione in tutto il Paese
Esteri / Corea del Nord lancia missile balistico nel mar del Giappone
Esteri / Servizio militare, Putin: “Pene più dure a chi diserta o si arrende”. L’Ue: favorire asilo per chi scappa
Esteri / Josep Borrell: “Prendiamo sul serio minaccia nucleare di Putin”
Esteri / Yvon Chouinard: storia del fondatore di Patagonia, che ha deciso di donare la sua azienda per il clima