Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

I talebani: “Abbiamo vinto noi la guerra in Afghanistan, l’America ha perso”

Immagine di copertina

Dopo l'annuncio del presidente degli Stati Uniti Joe Biden del ritiro di tutte le truppe americane dall'Afghanistan entro settembre 2021, arriva la risposta dei talebani

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato che tutte le truppe statunitensi lasceranno l’Afghanistan entro l’11 settembre 2021, per quello che sarà il 20esimo anniversario dell’attacco all’America condotto da al Qaida nel 2001. Un annuncio che è stato accompagnato dalla preoccupazione di far precipitare il Paese devastato dalla guerra in una nuova guerra civile.

“Abbiamo vinto la guerra”

La risposta dei talebani non ha tardato ad arrivare. Il sindaco ombra del distretto di Blakh, Haji Hekmat, ha detto in un’intervista alla Bbc: “Abbiamo vinto la guerra e l’America ha perso”. Nell’ultimo anno c’è stata un’apparente contraddizione nella “jihad” dei talebani. Hanno fermato gli attacchi alle forze internazionali dopo la firma di un accordo con gli Stati Uniti, ma hanno continuato a combattere con il governo afghano. Haji Hekmat, tuttavia, ha insistito sul fatto che non ci sono contraddizioni. “Vogliamo un governo islamico governato dalla Sharia. Continueremo il nostro jihad fino a quando non accetteranno le nostre richieste”, ha spiegato.

Il commento dei talebani al ritiro Usa

Poi, in una dichiarazione rilasciata sui social, i Talebani hanno affermato che il gruppo ha mantenuto l’accordo di Doha, ma la dichiarazione di Biden è una violazione, che “in linea di principio apre la strada al Mujahideen dell’Emirato Islamico per prendere tutte le contromisure necessarie, quindi la parte americana sarà ritenuta responsabile di tutte le conseguenze future, e non l’Emirato Islamico”, si legge in un tweet.

“L’Emirato islamico non farà mai affidamento sulla completa indipendenza e l’istituzione di un sistema islamico puro e rimane impegnato a trovare una soluzione pacifica al problema afghano dopo la fine completa e certa dell’occupazione”, viene affermato.

La visita di Blinken

Intanto, il segretario di Stato americano Antony Blinken è arrivato a Kabul e ha incontrato il presidente Ghani e Abdullah Abdullah, il presidente dell’Alto Consiglio per la riconciliazione nazionale e ha discusso le nuove relazioni con gli Stati Uniti dopo l’annuncio del presidente Joe Biden mercoledì.

“Il ritiro delle nostre truppe dall’Afghanistan non significherà l’indebolimento delle relazioni strategiche tra i due paesi”, ha affermato Blinken. “Gli Stati Uniti – ha continuato – onoreranno i propri impegni nei confronti del governo e del popolo afghano”.

Il Segretario di Stato ha poi sottolineato che gli Stati Uniti continueranno la loro assistenza diplomatica e umanitaria all’Afghanistan e alle forze afghane per facilitare il processo di pace. Precedentemente, Blinken era volato a Bruxelles per discutere del ritiro delle truppe dall’Afghanistan con gli alleati. Con questo ritiro comincia sicuramente un nuovo capitolo anche nelle relazioni della NATO.

Leggi anche: Erdogan il “dittatore” e il rapporto coi libici: ‘prima vi salvo da Haftar, ora ricostruisco la Libia’

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”
Esteri / La Corte europea dei diritti dell’uomo: il green pass “non viola i diritti umani”
Esteri / Incendio in Spagna: migliaia di persone in fuga dalle fiamme vicino alla Costa del Sol
Esteri / Patrick Zaki, prima udienza del processo a suo carico