Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:52
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Afghanistan, il fratello dell’ex presidente Ghani giura fedeltà ai talebani | VIDEO

Il fratello dell’ex presidente afghano Ashraf Ghani, Hashmat Ghani, ha dichiarato di aver accettato la presa di potere da parte dei talebani ma chiede la formazione di un governo inclusivo. Intervistato da Al Jazeera, Ghani spiega che il riconoscimento del nuovo ordine a Kabul è una necessità “per il popolo afghano” in un momento in cui le forze straniere sono a pochi giorni dal loro ritiro definitivo.

Hashmat Ghani è un uomo d’affari e grande capo della popolazione nomade di Kochi in Afghanistan, ma non ha avuto alcun ruolo politico durante gli otto anni di mandato del fratello.

Negli scorsi giorni ha incontrato i leader talebani. Sui social è stato ampiamente diffuso un video in cui sostiene di appoggiare il movimento. Nel filmato è presente anche Khalil Haqqani, terrorista legato ad Al Quaeda.

Ghani spiega di aver accettato di riconoscere la transizione del potere per mandare un segnale a influenti personaggi politici e del mondo della cultura, così come agli uomini d’affari. Perché se quest’ultimi – che hanno investito milioni nel Paese in scuole e ospedali – si unissero alle decine di migliaia di persone che cercano di fuggire dal Paese, sarebbe “devastante” per l’economia dell’Afghanistan e per il futuro in generale.

Al contrario del fratello che è fuggito il 15 agosto scorso, Hashmat Ghani ha spiegato di non aver mai avuto intenzione di lasciare l’Afghanistan. Tuttora risiede nella sua casa nella parte occidentale della capitale Kabul.

“Se dovessi fuggire, cosa ne sarebbe della mia gente, della mia tribù. Le mie radici sono qui, che tipo di messaggio darei se io scappassi e lasciassi la mia gente nel momento del bisogno?”, sottolinea. Si è detto tuttavia contento della fuga del fratello perché “se fosse stato ucciso, le cose sarebbero peggiorate molto”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia-Ucraina, il segretario Nato Stoltenberg attacca la Cina: “Alimenta la guerra in Europa”
Esteri / Hamas lancia una raffica di razzi verso il centro di Israele. Tregua, i negoziati riprenderanno martedì in Egitto
Esteri / “Gli arabi vadano via, Gaza sarà nostra”: l’agghiacciante intervista alla madrina dei coloni israeliani Daniela Weiss
Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia-Ucraina, il segretario Nato Stoltenberg attacca la Cina: “Alimenta la guerra in Europa”
Esteri / Hamas lancia una raffica di razzi verso il centro di Israele. Tregua, i negoziati riprenderanno martedì in Egitto
Esteri / “Gli arabi vadano via, Gaza sarà nostra”: l’agghiacciante intervista alla madrina dei coloni israeliani Daniela Weiss
Esteri / Il segretario Nato Stoltenberg: “L’Ucraina dovrebbe poter usare le armi occidentali per colpire in Russia”
Esteri / Israele ignora la sentenza de L'Aja e insiste coi raid. Il ministro Ben-Gvir: "Corte antisemita"
Esteri / Gb, Jeremy Corbyn espulso dai Laburisti: si candida come indipendente
Esteri / Gaza: la Corte de L'Aja ordina a Israele di fermare l’offensiva a Rafah. Cosa può succedere ora
Esteri / Attentato a Mosca: per la prima volta la Russia riconosce la responsabilità dell’Isis
Esteri / Può quest’uomo salvare l’Europa?
Esteri / “Solo il Mediterraneo può salvare questa Europa”