Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:23
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Accoltella l’ex marito, si fa un selfie con lui che gronda sangue e lo manda agli amici: “Sono una bestia”

Immagine di copertina

In Siberia, una donna ha pugnalato il suo ex-marito con un coltello e – invece di chiamare i soccorsi – si è fatta un selfie con la vittima in un lago di sangue, per poi mandare la foto agli amici affermando di sentirsi “una bestia”.

L’uomo, che ha riportato gravissime ferite, è però riuscito a sopravvivere.

Il fatto è avvenuto nella città siberiana di Surgut in seguito a una discussione i due, che i media hanno identificato solo come Olga e Oleg.

La lite è degenerata e i due, ubriachi, hanno perso il controllo. L’uomo avrebbe tentato di strangolare la sua ex-moglie, ha riferito la polizia in un comunicato pubblicato dai media locali.

Nel tentativo di difendersi, Olga ha afferrato un coltello e ha pugnalato Oleg. La storia ha poi preso una svolta imprevedibile.

Invece di denunciarlo immediatamente alla polizia, chiamare un’ambulanza, correre verso i suoi vicini, o semplicemente chiedere aiuto, la 25enne Olga ha deciso di farsi un selfie con il suo ex marito intriso di sangue.

In un apparente tentativo di assicurarsi che il mondo fosse a conoscenza del fatto, ha persino mandato il selfie ai suoi amici.

“Ragazzi, ho pugnalato il mio ex marito con un coltello.Ora ho ripulito tutto. Sono una bestia”, è il testo che accompagnava lo scatto.

Olga, ha una figlia di due anni, avuta proprio con Oleg. Le inquietanti foto condivise sui social media mostrano che Oleg è stato pugnalato all’addome.

Olga è stata arrestata con l’accusa di “eccesso di legittima difesa”, ma è poi stata rilasciata in attesa del processo.

Oleg, dopo un intervento di emergenza,  è riuscito a sopravvivere.

La storia ha avuto una vasta eco sui social media russi. “Ex coniugi. Ubriachi. Un bambino di 2 anni. Vergogna”, ha scritto un utente, mentre un altro ha aggiunto:” Il mondo è impazzito!”

“Speriamo che i servizi sociali si prenderanno il loro bambino” hanno commentato altre persone.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La principessa d’Olanda rinuncia all’indennità da 1,6 milioni di euro: “Non li merito”
Esteri / Al via l’incontro tra Biden e Putin. Il presidente Usa: “Sempre meglio incontrarsi faccia a faccia”
Esteri / Usa, lite per la mascherina: cliente spara e uccide la cassiera di un supermercato
Ti potrebbe interessare
Esteri / La principessa d’Olanda rinuncia all’indennità da 1,6 milioni di euro: “Non li merito”
Esteri / Al via l’incontro tra Biden e Putin. Il presidente Usa: “Sempre meglio incontrarsi faccia a faccia”
Esteri / Usa, lite per la mascherina: cliente spara e uccide la cassiera di un supermercato
Esteri / Il nuovo Governo di Israele bombarda la Striscia di Gaza dopo il lancio di palloni incendiari
Esteri / La Nato per contare ancora ha bisogno di un nemico: Biden ne ha trovato uno (di G. Gramaglia)
Esteri / L'Ungheria vieta la "promozione dell'omosessualità ai minori"
Esteri / Ikea condannata in Francia per aver fatto spiare lavoratori e clienti
Esteri / Gemelle sposano lo stesso uomo: “Stiamo provando a restare incinte nello stesso momento”
Esteri / New York, fattorino accoltellato mentre è in bici termina la consegna prima di andare in ospedale
Esteri / L’Afghanistan è senza vaccini, e i bambini pagano il prezzo dell’egoismo dei paesi ricchi