Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

100mila persone rischiano di morire di fame in Sud Sudan, la prima carestia nel mondo in sei anni

Immagine di copertina

Il rischio è che la calamità, causata da guerra civile e crisi economica, possa colpire fino a un milione di persone

In due regioni del Sud Sudan è stato dichiarato lo stato di carestia dal governo e dalle Nazioni Unite. Oltre centomila persone rischiano di morire di fame e si teme che la calamità possa colpire fino a un milione di persone.

“Le nostre peggiori previsioni si stanno avverando”, ha dichiarato Serge Tissot, capo della squadra dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao) in Sud Sudan.

Quello dichiarato oggi nel Sud Sudan è il primo caso di carestia degli ultimi sei anni nel mondo. In passato c’erano stati degli avvertimenti riguardanti Yemen, Somalia e il nord est della Nigeria, ma il Sud Sudan è la prima nazione a dichiarare la calamità.

La carestia, come spiegato dal governo e dalle Nazioni Unite, sarebbe la conseguenza della lunga guerra civile e della crisi economica che ha devastato il paese est africano.

Cinque milioni e mezzo di persone – più o meno il 50 per cento della popolazione – potrebbero essere colpite dall’insicurezza alimentare e rischiare quindi di morire.

Oltre 250mila bambini sono gravemente malnutriti e hanno bisogno di aiuti alimentari, come sostenuto da Jeremy Hopkins, capo dell’Unicef nel Sud Sudan. Il paese era già stato colpito da una carestia nel 1998, causando la morte di almeno 70mila persone. 

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**




Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza
Esteri / India, sequestrate tre tonnellate di eroina proveniente dall’Afghanistan
Esteri / Usa: marito e moglie No vax muoiono di Covid, dicevano che il vaccino è “un attacco ai diritti umani”
Esteri / Usa, il video shock degli agenti che frustano migranti al confine con il Messico