Me
HomeEconomia

Reddito di cittadinanza, ultime notizie del 2 novembre 2019: ricarica di ottobre saltata per centinaia di persone

Tutte le ultime notizie sul sussidio

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 2 Nov. 2019 alle 07:18 Aggiornato il 2 Nov. 2019 alle 07:18
Immagine di copertina
Credit: Ansa

Reddito di cittadinanza news di oggi 2 novembre 2019

Tutte le ultime notizie sul reddito di cittadinanza raccolte in questo articolo di TPI. Abbiamo pubblicato di seguito tutte le news di oggi, sabato 2 novembre 2019, con aggiornamenti in tempo reale sul sussidio rilasciato dall’Inps:

Reddito di cittadinanza, ricarica di ottobre saltata per centinaia di persone

Centinaia di persone non hanno ricevuto la ricarica del Reddito di Cittadinanza per il mese di ottobre sulla carta. Vale la pena ricordare che la sospensione dipende dalla mancata integrazione delle domande più vecchie del Reddito di Cittadinanza (risalenti a marzo scorso e, quindi, con validità di sei mesi perché basate su vecchio modello).

Si parla, appunto, di sospensione del Reddito di Cittadinanza e non di cancellazione del sussidio perché il diritto è solo “bloccato” in attesa che il titolare della carta provveda all’integrazione dei documenti richiesti.

Gli interessati avevano ricevuto per tempo un SMS dall’Inps che spiegava procedura e conseguenze della mancata modifica ma, evidentemente, chi sta leggendo questa guida ha ignorato il contenuto del messaggio di allerta o ne ha sottovalutato il tenore.

Le possibili integrazioni

La prima integrazione ha lo scopo di confermare che i beneficiari non siano sottoposti a misure cautelari o condannati in via definitiva negli ultimi dieci anni.

La seconda è una dichiarazione con cui il titolare attesta sotto la sua responsabilità che nessun componente del nucleo familiare risulti disoccupato a seguito di dimissioni volontarie. Infine, solo per i cittadini extracomunitari, è prevista una terza dichiarazione, che deve essere rilasciata dalle autorità dello Stato di provenienza, tradotta in italiano e vidimata dal consolato per accertare il possesso dei requisiti richiesti.

Chi rientra nei suddetti requisiti può provvedere alle integrazioni richieste e continuerà a ricevere mensilmente l’accredito del Reddito di Cittadinanza sulla card, con eccezione del mese di ottobre saltato (o di eventuali altre mensilità prima che si completi l’integrazione).

Fino a quando si possono inviare le integrazioni alla domanda RdC? Le indicazioni non sono chiare: la prima scadenza del 21 ottobre serviva ad evitare la sospensione della ricarica ma, per i ritardatari, qual è il termine? Verosimilmente i termini saranno gli stessi anche per novembre e per i mesi a seguire, dato che l’Inps avrà bisogno di qualche giorno per processare tutte le integrazioni e verificare che i requisiti siano rispettati, in modo da poter erogare regolarmente l’assegno a fine mese.

Come aggiornare il reddito di cittadinanza

QUI altre informazioni sul reddito di cittadinanza

Le cose da sapere

Reddito di cittadinanza ultime notizie e tutto quello che c’è da sapere. In questo articolo abbiamo spiegato le regole della carta e quali sono gli acquisti consentiti e quelli vietati. In questo articolo, invece, abbiamo spiegato in che modo è possibile visualizzare il saldo della Rdc Card: ricordiamo che i soldi del sussidio devono essere spesi entro entro il mese successivo a quello di erogazione o l’importo subirà una decurtazione del 20 per cento.

Per tutti i dettagli sui requisiti, come anche sulla card, i pagamenti e le modalità per presentare domanda, ecco di seguito una serie di link utili: