Me

Pensioni News, tutte le ultime notizie su previdenza, Quota 100 e riforme di oggi, lunedì 26 agosto 2019

Di Madi Ferrucci
Pubblicato il 26 Ago. 2019 alle 06:28 Aggiornato il 26 Ago. 2019 alle 06:38
Immagine di copertina

Pensioni news: ultime notizie e novità di oggi lunedì 26 agosto 2019

In questo articolo tutte le ultime news su pensioni e previdenza sociale. Le ultime notizie nel dettaglio su riforme, modifiche, regole, quota 100, pensioni anticipate e tanto altro. Ecco le ultime novità di oggi, lunedì 26 agosto 2019:

SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI

(Aggiornare in continuazione per leggere tutti gli ultimi aggiornamenti)

Tria: spesa per rdc e Quota 100 minore del previsto

Di Quota 100 ha parlato di nuovo il ministro dell’Economia Giovanni Tria, in un’intervista rilasciata al Corriere dell Sera, pubblicata ieri, domenica 25 agosto 2019. Il titolare del dicastero di via XX Settembre ha affermato che i saldi di bilancio sono stati mantenuti “sotto controllo” e il deficit 2020 dovrebbe essere almeno dello 0,3 per cento del Pil, inferiore al previsto: “Ovviamente sono previsioni, soggette a correzioni legate all’andamento dell’economia e alle aspettative”, ha precisato. Le clausole di salvaguardia “penso sarebbero minori dell’ammontare delle clausole di salvaguardia previste per il 2020 dai programmi del governo precedente”.

Dal governo M5S-Lega a copertura di pensioni a quota 100 e reddito di cittadinanza “sono state aumentate, ma ho sempre pensato fosse inutile: era prevedibile che la spesa sulle due misure sarebbe stata minore del previsto”. In sostanza “si oscilla tra i sei e gli otto miliardi” di deficit in meno rispetto alle stime, sul 2020. Un possibile risultato che “dipende da noi, se sapremo conservare la calma sui mercati e quindi uno spread fra titoli italiani e tedeschi sui livelli attuali o poco più bassi”.

Quota 100: che cosa succede con un nuovo governo M5S-PD

Il destino di Quota 100 dopo la caduta del governo potrebbe essere incerto, anche nell’eventualità di un nuovo governo M5S-Pd. Il leader del Carroccio Matteo Salvini è stato uno dei principali promotori della riforma, senza la Lega al governo anche il futuro di Quota 100 potrebbe essere meno stabile. La misura è stata criticata dalla Commissione Ue perché comporta un’eccessiva spesa previdenziale. Il finanziamento del provvedimento ad ogni modo ci sarà sicuramente fino al 2021.

Quota 100: boom di pensionamenti nella Pa

Le novità degli ultimi giorni riguardano il boom di pensionamenti legati a Quota 100, alla possibilità di anticipare l’uscita dal mondo del lavoro introdotta dal governo Lega-M5S con almeno 62 anni di età e 38 di contributi. Sono 10.336, dati Inps, le domande presentate da dipendenti pubblici per andare in pensione con il nuovo meccanismo.

Sono le prime cifre ufficiali che l’Istituto nazionale di previdenza sociale ha elaborato sulle richieste di uscita che partono dal mese di agosto, che è quello di avvio di Quota 100 nella Pubblica amministrazione. Un gran numero di uscite è atteso per settembre, che potrebbe interessare il settore scolastico, il più numeroso tra i dipendenti pubblici.

Per rimpiazzare le uscite negli enti locali e nella sanità il cosiddetto Decretone, il provvedimento che disciplina Quota 100, ha previsto la possibilità nei due settori di velocizzare le assunzioni. In pratica si può anticipare l’immissione di nuove leve anche in corso d’anno per sostituire nell’immediato chi va in pensione.

Secondo il sindacato medici e dirigenti sanitari del Ssn, Anaao Assomed, tra il 2019 e il 2021 utilizzando Quota 100 possono chiedere di andare in pensione tutti i dirigenti medici del Servizio sanitario nazionale (Ssn) nati tra il 1954 e il 1959. Si tratterebbe di 38mila camici bianchi su 105mila.

Tutte le news di pensioni dei giorni scorsi

Per tutti i dettagli su Pensioni Quota 100, ed anche su Pensioni Opzione DonnaQuota 41Ape social e volontaria ecco una serie di link utili: